Letture amArgine: Rosa bianca ti guardo sanguinare di Carolina Almerighi.

Rosa bianca,
ti guardo sanguinare.

Provo a lenire le tue ferite,
mi dici “è colpa delle spine”.
Sgocciola sullo stelo verde,
come il grembo della leonessa affamata,
a caccia di un pasto per i suoi cuccioli.
Sei fresca,
come l’aria,
mentre volteggi in mezzo al giardino.
Chi ti cura sta per coglierti,
per sempre.

Strappandoti dalla terra
per puro egoismo,
dopo averti fatto pagare l’acqua usata per crescerti.

Rosa rossa
Sei appassita,
tra le dita di chi ti ha promesso amore.

Contorto il gesto di voler custodire la tua bellezza con gelosia.

Il caldo sole non rinforzerà più i tuoi petali
striati.

Si conserverà solo il tuo profumo, nei ricordi di chi
incuriosito,
da quella tua triste bellezza si è avvicinato per fotografarti.

18 pensieri su “Letture amArgine: Rosa bianca ti guardo sanguinare di Carolina Almerighi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.