Gioielli rubati 96: Frankie Fancello – Salvatore Leone – Daniela Cerrato – Dino Veniti – Massimo Botturi – Jonathan Varani – Nadia Alberici – Liliana Zinetti.

Madama Tristeza

Quando piango
trema tutta la casa
e le pareti disperate si restringono
i vicini urlano
e le signore gemono
mentre bambini giocano
e gli uomini leggono Prévert
preoccupati degli affitti pazzi del quartiere.

Chissà che stai facendo adesso.

di Frankie Fancello, qui:
https://fancello.wordpress.com/2020/05/25/madama-tristreza/

*

Mi comporto da uomo
perché non ho doglie all’ombra di una palma,
trovo riposo nel fresco di giugno, martirio di cicale.
A voi non porto la dote, un corredo ricamato di sangue,
nell’inferno delle vostre anche non sono madre o ragazza.
Eppure mi chiedo chi sia peggio tra noi,
chi si arrenderà primo festeggiando le carni
la punta di coltello diventata acqua.
Il dolore che spinge dentro la notte
ė stato fin qui lancinante. Allora
non so per quale natura abbiano messo un grido
all’inizio delle rose, alle bocche degli amanti,
o perché le nuvole siano state concepite vergini.
Chi ha fermato il vento alla mia soglia?
Mi chiedo per quanti giorni ancora
ci consacreremo nel dolore della pioggia,
guardandoci bene dal demone che trova rifugio in una margherita,
a volte danza graziosamente.

di Salvatore Leone, qui:
https://www.facebook.com/salvatore.leone.1612?__tn__=%2CdC-R-R&eid=ARDHnV-akYGXYCOn-0jfLspQ8XlGrY7geOE7wat_2k6v_nm04WvxTqsvxchN5j0civm95zNYiMrDfM-j&hc_ref=ARQp4mz9GOgtWBev1hBZMYFG0Q1IeWGCgrFOwJ2m2XLgUX3a75eflnN4TxGY9KKPgzY&fref=nf

*

dolci agonie

In quanti mi manchi c’è
costanza d’attesa, nessuna pretesa
ha l’amore. Rintoccano
ore di sospirate dolci agonie,
segregate nel riserbo del dubbio,
e nei sacri silenzi si fa preghiera.
Quando ogni chimera svanisce
si slacciano stringhe di penitenza,
il sospiro si fa respiro e nascono
i bucaneve sul pavimento d’ogni stanza.

di Daniela Cerrato, qui:
https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/2020/06/08/dolci-agonie/

*

Dai Colli il Sole

Sì forte spinge l’acqua sulla diga,
stagnante, pregna, e scura, di risposte,
intanto segni median forze opposte,
la tela intingon vacua e tutto intriga.

Sì lenta crea le crepe sulla pietra,
paziente, degna, e pura, d’esser spressa,
già monda ‘gegni e cure dà a chi in essa
sé merge, idea gli scopi, e non arretra.

Del gaudio il Lume alfin farà ritorno,
il fuoco infiammerà quel sangue nostro,
liquor proromperà, salso e bruciante.

Dai colli il Sole infin verrà un bel giorno,
nel cielo splenderà, quel pingue mostro
dolor più non darà, mia dolce amante.

di Dino Veniti, qui:
Dai Colli il Sole

*

UNA MELA

Quasi impossibile ritrarti nel dolore.
Fossi una statua, la mano in perfezione
e mille anni ancora di glutei e seni duri
turbata dalle tue oscenità; potrei tentare.
Ma la destinazione a noialtri è l’arte pura
del divenire come le piante: ogni stagione
il proprio malaffare, le sue tribolazioni.
Il nudo del risveglio se è tempo dell’amore
e l’acqua dei canali che intorbida, domani
a ricordare al corpo che ha spoglie da mortale.
Migliore dell’eterna poesia è il tuo sguardo d’ombra
quell’eco del pensiero che sale dentro casa
quando centrata su niente ti domandi:
se sia una condizione perenne il tuo soffrire
o il frutto occasionale veduto andare a male.
Come una mela che presto si matura
e cade non raccolta da alcuno.
Ecco la terra! Direbbe in quella lenta agonia
profonda, dura.

di Massimo Botturi, qui:
https://massimobotturi.wordpress.com/2020/06/07/una-mela/

*

[la messa della domenica]

Adesso devo ripiegare
con cura le cose
sgualcite dalla pelle
e riporre i denti
per il segno della
croce

lavare le impronte
profonde dove i muscoli
ancora si strappano.

Quando arriverà l’ora
dove tutto è sospeso
a metà, mi scardineró
tra i nervi e la carne,

divamperó
come una bestemmia
per nascondere il midollo
dalla spina di quel dorso.

© Jonathan Varani 07.06.2020, qui:
https://tremoridinchiostro.wordpress.com/2020/06/07/la-messa-della-domenica/

*

Aridità

Solo ti accarezzerei
La secchezza delle labbra
E le aridità
Calate come un’orda
Le cattività
Il dispiegarsi della ferocia
E la morbidezza dei colori

Ti accarezzerei
la fronte ambra
e il suo globo di luce
Sarei lanugine e pelliccia
Di gatto
Per i secoli a venire
Perché su di noi le stelle
Ancora.

di Nadia Alberici, qui:
https://sibillla5.wordpress.com/2020/06/12/aridita-2/

*

Un luogo senza fantasmi senza
specchi nessun riflesso di quel che non sono.
Mi prendo il rischio
di un’ennesima alba
che torce il viso, dichiaro
il nulla del bianco, la neve.
Questo rimarrà. E l’aria trasparente.
Camminavo cancellandomi
porgevo il fianco cieco, abitavo nuvole
senza cielo, equilibrista tra vuoto e pieno.
Nessun luogo, un nulla desolato
il più difficile da dire
muffa e pareti bianche e rughe
pensavo casa ma franava
l’amore
oltre la soglia
lontano.

di Liliana Zinetti, qui:
https://rebstein.wordpress.com/2020/06/08/i-giorni-del-sole-fermo/#more-101590

******************************************************************************

30 pensieri su “Gioielli rubati 96: Frankie Fancello – Salvatore Leone – Daniela Cerrato – Dino Veniti – Massimo Botturi – Jonathan Varani – Nadia Alberici – Liliana Zinetti.

  1. questo è un appuntamento cui non si può mancare, qualche bravo autore da scoprire me lo suggerisci sempre e di questo ti ringrazio. Buona domenica a tutti oltre che a te

  2. Complimenti agli autori della selezione! Delizioso leggere i loro versi preziosi, in parte a me già noti. Piacevolmente colpita, fra tutti, da Dino Veniti… perché adoro i sonetti riusciti.

    Un sorriso: buona domenica!
    🙂

  3. Ci abitui al lusso, Flavio! I tuoi furti sono la testimonianza che il vero gioiello è la poesia fatta di più sfumature. Hai un gusto profondo nelle scelte, improvviso e mai scontato. E ti ringrazio per aver permesso di mescolarmi così. Grazie agli autori e a te che dai vita a tutto questo. Buona domenica!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.