Ce la siamo fatta 11

Almerighi – Monnè, finalmente sei arrivato! Non ne potevo più della compagnia, almeno tu ci farai ridere un po’ di più.
Monnezza – See, fregnone, te faccio ride con du scurregge. Come stamo a riscatto?
Almerighi – Stamo, stamo…
Monnezza – Stamo nela mmèrda, e stamo circondati, pure Venticiello sa che state in ‘sta moschea a campà de mosche e de illusioni.
Almerighi – Eh Monnè ch’amo da fà?
Monnezza – Me pare che quer bullo ‘mpiastricciato ve volesse da dà un bel sacco de dollari.
Agone – Monnezza, abbi pazienza ma non pesavamo fosse Trump.
Monnezza – Sèèèh e m’hanno detto che te, caro frilluccichiello, hai messo giù er telefono che te credevi ch’era tù nonna.
Agone – Eh ho sbagliato, signor Monnezza, un errorino.
Monnezza – Fregnò, ma statte zitto, ch’aa rimedamo. (dal sacco di iuta der Monnezza esce Melania Trump, la First Lady, in carne e silicone)
Monnezza – Mò adesso portate er fontana dar cassamortaro, che cor pittato je parlo io.
E tutti risero, ad Adrianone cadde la coda, qualcuno si fregò le mani.

7 pensieri su “Ce la siamo fatta 11

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.