Sorrise

Sorrise.

L’abbraccio fu deciso e breve,
ogni necessità è profonda.
Restituisce l’idea di buche strette,
quelle stesse a Cattolica da bambini
scavate con manine a cucchiaio.
La musica spandeva ovunque
profumi di donne e trasformisti.

Il cielo si coprì.

Dal luminescente al nero
la via è breve, facile, diretta.
Bambini diventammo grandi, forti,
nella nostalgia della Waterloo
con cui avremmo cambiato la storia.
Nessuna storia cambiò:
esiste l’unica versione,
consolazione e lieto fine non abitano qui.

Lo scoprimmo in seguito.

Passato il temporale l’aria è croccante,
dolci profumi di bosco e femminilità.
Giunte al dunque, le ali cadono.
I coscritti prendono il primo treno,
ma nessuno di loro, pagarlo oro,
ha voglia di fare la guerra.
L’umanità sorrise.
Il sole spuntò ad Ovest.

26 pensieri su “Sorrise

  1. Pingback: Sorrise — almerighi | l'eta' della innocenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.