Gioielli Rubati 94: Lucia Piombo – Lucia Lascialfari – Luca Gamberini – Salvatore Leone – Filippo Fenara – Giuseppe La Mura – Barbara Auzou – Giovanni Baldaccini.

SPECIALE 2 GIUGNO 2020

E mentre diluvia pensare…

E mentre diluvia pensare

c’è troppo tempo che ci faccio
col tempo?
ci vorrebbe altro tempo diverso tempo
magari bel tempo

tempo pieno di

e quest’estate ancora non
ancora non trovo quel tempo non
ritrovo più quel tempo dov’è finito il mio tempo
nostro magnifico tempo di mani di labbra di occhi
affamati di giochi rubati
scatenati strapazzati scellerati
spettinati bambini d’estate al mare
hai presente, no?

Qui invece
niente.
Pozzo essiccato. Tutte le porte chiuse.
Casa svuotata. Solo in soffitta ricordi
e ricordi.

E si sente a tratti scricchiolare il solaio.

di Lucia Piombo, qui:
https://poetella.wordpress.com/2020/05/29/e-mentre-diluvia-pensare/

*

Abbraccia quegli alberi
quelli che ti fecero foglia
annusa quell’aria
che ti fece farfalla
assapora quel nettare
quello che ti fece frutto.
Poi canta coi piedi sull’erba
vestita di sole e trine di capelli bianchi
canta anima mia.
Hai abbattuto passaggi angusti
e librato vette predatrici.
Ora svuotata da ricercatezze
sai da dove proviene il mare
e ciò che contiene
sai da dove proviene la terra
e ciò che contiene.
Spoglia come una roccia arenaria
sazia come un cane di carezze
silenziosa come una nube alta e solitaria
canterai danzando la musica
che sprigiona il tuo respiro
e il mito che lo avvolge.

di Lucia Lascialfari, qui:
https://www.facebook.com/profile.php?id=100000166383194&__tn__=%2CdC-R-R&eid=ARBoTe8grESMrIwv8i1CFvLoW1Fn35V5Uql-3I4LpYvSbHQUaRlwju4D10eEC0lZAIJCk8R9ZM2pCaex&hc_ref=ARRzEHFDh2v_94Cm9-erViO9MW_UY2TAr5VPYvNHWfLz77teDBr812vXdwFZgvVNP3g&fref=nf

*

TRAMONTO DA UNA CASA DISABITATA

A Luca piace andare
a vedere il tramonto
in campagna. Prende
la sua bicicletta, pedala
lentamente perché adora
osservare le cose e le case.
Se è domenica si ferma
lungo il tragitto a guardare
la gente mangiare la pizza
all’aperto, sotto gli alberi,
su tavoli e panche di legno.
Luca sa che a respirare
il gelsomino non si muore
e poi ci sono fagiani, lepri,
qualche rondine, due tortorine
sempre sullo stesso filo, un gatto
bianco e grigio, un altro gatto nero
e bianco, i cani dentro il loro
recinto, una vecchia signora
che lo saluta tutte le sere
con lo stesso sorriso, ma
non guarda il tramonto, come
lui, da una casa disabitata.
A Luca piace rientrare prima
che faccia buio, quando i merli
ancora si chiamano a casa
e lui ritorna bambino, gli pare
di sentire la voce di sua madre
che lo chiamava. Sono le otto
è pronta la cena, vieni a casa
a mangiare, la scuola sta morendo.

di Luca Gamberini, qui:
https://www.facebook.com/luca.gamberini.7?__tn__=%2CdC-R-R&eid=ARDavLEAnAkcvS3eNewu6BbSHRm2qTOxHpW2Ziy71keR_pQASN7tfO2ntfvldnqveH5zAsNrlY6E1a-P&hc_ref=ARSmfCunfI4r7Q0KH1xTbu_6x6hlUgVK5U8D2RfzxmqP_EwZZ_lSyYqx4HfhT3p5PfA&fref=nf

*

Il verso dell’aquila

Le mie parole, ah le parole
nuvole fustigate dal nerbo di cuoio nero,
a incitare bestie perdute in cielo.
Quanta grazia nel vento piega leggermente le schiene,
ma qui sono arrivati in tanti, coi pugni stretti e l’affanno
un comando che arrossa le gole.
Non mi affido neanche al sussurro che rovina il petto,
amo l’odore freddo alla cima, i prati silenziosi,
non temo il precipizio, aria che mette in croce le braccia,
mi hai insegnato il grido dell’aquila girando bene la lingua.
Io non parlo più, emetto suoni indicibili
avvisando il cielo.
Nessuno ha compreso cosa ci siamo detti finora,
è un segreto tra noi e la pioggia, tra noi e la neve
tra noi e il vento, tra noi e la luce maestosa
dell’alba.

di Salvatore Leone, qui:
https://www.facebook.com/salvatore.leone.1612?__tn__=%2CdC-R-R&eid=ARBEQ9crCopedP0bd5onRmfqtmIP7q1SyoOeOxVUE2dO1fEy5tREM0vgGFKr0zEH4I8b7hd1Tch9Rz13&hc_ref=ARTb7cmRhNVVh0WukAffa1y3qhe1wg_zf3yYwddgyBi8CG8EIoOWbDW_QhWTacYXlZA&fref=nf

*

Smooth Operaio

Asseragliato
Nell’imbastitura
Di una pressappoco
Risorsa muscolare,
Arroccato
Nel mio camerino
Con la polo di scena
Rossa come un semaforo.
Scarpe grosse
Cervello finto
Di noi subalterni
Sogghignando dicono
Mentre scalzo passeggio
Sul filo della lama arrugginita
Di un cutter,
Esecranda katana.
Sono l’ultimo operaio
La piramide s’è capovolta
Ed ogni mia libertà
È indubbiamente insubordinazione.

di Filippo Fenara, qui:

Smooth Operaio

*

Sentirsi l’Anima sospesa nel Tempo
Mentre intorno la Vita scorre,
Attimi, rumori, voci, suoni.
Il Silenzio che scandisce i giorni,
Moto perpetuo tra luce e buio,
Tra tinte di rosso acceso e buio più nero.

di Giuseppe La Mura, qui:
https://giuseppelamura.wordpress.com/2020/05/30/21841/

*

La mia parte di effimero

Ti ho dato la mia parte di effimero
strappata dal labile di un’eternità
che perseguiamo come missione.

Dovrò curare la mia fatica alimentando il blu
di una vita solare.
Conduco una chiara lotta contro inutili crocifissioni.

Per molto tempo rendimi felice il cuore
e per intelligenza una luce
un mezzogiorno di desiderio e stupore che tutto irriga.

E il cerchio non è mai chiuso
Torna dal mio bozzolo, che lascio senza sosta verso te

di Barbara Auzou, qui:
https://lireditelle.wordpress.com/2020/06/01/ma-part-dephemere/

*

come si muove il giorno

Ci si ragiona un po’ tardivamente
ci si spezza le mani
si passeggia
tutto quello che è stato
ma per quanto ti giri
manca un punto di appiglio
né rifaresti nulla
nemmeno dietro pagamento di una somma totale dei tuoi anni.
Oggi si va come si muove il giorno
con direttive esatte da indicare
mentre i mondi finiscono
a volte.

di Giovanni Baldaccini, qui:
https://scrivereperimmagini.wordpress.com/2020/06/01/come-si-muove-il-giorno/

*****************************************************************************

30 pensieri su “Gioielli Rubati 94: Lucia Piombo – Lucia Lascialfari – Luca Gamberini – Salvatore Leone – Filippo Fenara – Giuseppe La Mura – Barbara Auzou – Giovanni Baldaccini.

  1. Pingback: Gioielli Rubati 94: Lucia Piombo – Lucia Lascialfari – Luca Gamberini – Salvatore Leone – Filippo Fenara – Giuseppe La Mura – Barbara Auzou – Giovanni Baldaccini. | Le Mie Cose

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.