ce la faremo 27

Emergenza danari, emergenza sanitaria, emergenza lavoro, questo paese naviga da un’emergenza all’altra come tronchi d’albero in balia della corrente di un fiume canadese.
Ho dunque deciso, nella più totale gratuità di mettere a disposizione il mio know how (conoscenza, Agone!) per fare incontrare domanda e offerta.
Ecco il primo lotto di offerte di lavoro:
1) n. 4 posti da tutina di Achille Lauro, ciccioni astenersi, compenso interessante a esito raggiunto
2) n. 180 posti da schiaffeggiatore di pomodori per farli diventare rossi in mancanza di sole, i candidati dovranno essere dotati di un ottimo gancio sinistro
3) n. 10.000 posti da muratore per innalzare un muro molto, molto alto attorno al Pirellone di Milano, i candidati dovranno essere auto muniti, disposti ad auto ridursi la paga e soprattutto impegnarsi a non innalzare striscioni offensivi nei confronti dell’attuale giunta lombarda
4) n. 2 posti da prezzatore di mascherine, i candidati dovranno portarsi la prezzatrice da casa in modo da non gravare sulle casse della società di Irene Pivetti
5) n. 400.000 posti da disoccupato, tali e tanti sono i posti di lavoro fin qui persi: in Meridione non se ne sono accorti, perché non c’erano 400.000 posti di lavoro da perdere. Adotta anche tu a distanza un disoccupato! Al giorno costa meno di una vacanza a mezza pensione sulla Riviera Romagnola.

12 pensieri su “ce la faremo 27

  1. orribile e inguardabile la foto…dunque tra i posti papabili mi piace parecchio quella di schiaffeggiatrice di pomodori ( quasi quasi cambio mestiere…)
    per i posti da muratore la trovo dura, dal momento che per non innalzare striscioni offensivi dovrebbe esserci uno stipendio alla pari di un parlamentare
    il prezzatore di mascherine avrebbe tempo troppo breve, le stanno già regalando come gadget di giornali e tra un po’ saranno anche nel fustino del dixan

    altra pagina fantastica del tuo diario di bordo!

  2. io ho riso molto sull’adozione a distanza di un disoccupato, anche se sotto sotto, lo facciamo già a nostra insaputa da troppo tempo….
    P.S. – Una precisazione: se costruisci un muro intorno al Pirellone, purtroppo otterrai poco, o perlomeno: una vittoria a metà, perché la giunta regionale con tutti gli assessori si è trasferita a Palazzo Lombaria nella nuova zona residenziale. Al Pirellone è rimasto il Consiglio regionale con gli uffici, così, tanto per risparmiare, due grattacieli al posto di uno… 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.