lettera per niente

dov’è il poeta
quando Dio chiede all’uomo
di restituire una gamba;
o la conversazione, lontana,
perché vicino non c’è niente,
si arena sulle secche
di tutto quanto non si ha coraggio
a dire, misurare,
maledette volute in slanci
di autoflagellazione e ci si chiede
cosa facciano in solitudine,
maledetti per costituzione,
picchiettare che vibra
dentrofuori dentrofuori
ma non si vede,
sensibili e incapaci
di lasciarsi uscire dalle mani
qualcosa che non sia parole,
capaci di scorgere
tutto quanto è lontano,
inadatti alla prossimità

14 pensieri su “lettera per niente

  1. colpisce il titolo, c’è sempre un senso per tutto, anche per quel niente
    la poesia è voce, è direzione, il pensiero primario non perde corpo nell’essere veicolato,caso mai viene intercettato ed equivocato da chi legge solo con gli occhi
    buongiorno Al

  2. Quando sei così lirico riesci a trascinarmi nel tuo vortice inarrestabile concludendo che questa lettera non è “per niente”, ma dimostra che le parole hanno sempre un impatto pesante su tutto. Certo che se poi, il poeta, dopo aver buttato il sasso nella piccionaia, si nasconde senza far niente, per vedere solamente l’effetto che fa (come diceva la canzone), allora, tutto è stato vanificato…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.