Trinciato e Destino

Su tutto questo trinciato
di neve, sole, cose varie,
oggetti di lampo sbeccato,
mancanze, trovano alimento
fuochi fatui e passioni.

Religioni cucite a casa,
genitori rimasti indietro,
esumazioni e accidenti:
ovunque fortuna contraria,
favorevole o disattesa.

Belle canzoni di quattro minuti,
imperi, affetti incrollabili
e distanze molto più ampie;
sabati e lunedì
cui è necessario il calendario
per cifrare e disporre
gli arretrati e vecchi giornali.

Comanda su tutti un destino
sciolto, in ogni modo sempre,
dal pensare degli astri.

E’ già autunno,
talmente rapito
nemmeno te n’eri accorto.

17 pensieri su “Trinciato e Destino

  1. “Comanda su tutti un destino
    sciolto, in ogni modo sempre,
    dal pensare degli astri.”
    una strofa che regge esistenze e resistenze, spesso ci si affanna a sopravvivere ma non si vive perchè i ritmi sono troppo veloci e ci si trova improvvisamente in autunno. C’è da meditare su questo e su quanto può suggerire una bella canzone di quattro minuti…
    buongiorno Al

  2. Oh, ma io lo so che è già autunno, e che presto farà neve.
    Quel “pensare degli astri” mi fa pensare a le lettere d’amore di Vecchioni e Pessoa, “che il senso delle stelle non è quello di un uomo” e al loro brillare inutile e lontano.
    E che bisogna fare ancora tante cose prima che faccia neve

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.