in strada, credendola libera

ponti, non più parapetti,
senza fiumi o strade da scavalcare.
con quel vezzo sottile,
tutto italiano, di lasciarli cadere:
sono celebri le punizioni a foglia morta.
empi scarabocchi creduti primavere,
continuando lo stesso solco fino al mare
dove sono isole di sterpaglie e rifiuti.
tutto così lontano da sembrare impossibile,
le mani date in pegno, gli sguardi in affitto,
il pensiero all’ammasso.
balaustre e non più ponti.
là dove si passava cantando,
ora è dovuto il pedaggio

20 pensieri su “in strada, credendola libera

  1. libertà limitata e vigilata; ora dovremmo rendere conto a un app che a certo dire ci tutela. Manomettere troppo la vita altrui è un segnale forse della nostra scarsa responsabilità verso il prossimo, ma non è un chip che ci salverà, anzi… di bluetooth si arma la delinquenza cibernetica per cui avremmo fra le mani un ponte di carta igienica
    Buongiorno Flavio

  2. abbiamo paura del controllo, forse per questo abbiamo abbattuto tutti i ponti?
    così resta un io atrofico che si consuma allo specchio, senza più bellezza da generare o da condividere…

  3. A voglia la privacy, non esiste più, siamo già dentro un grande calderone dove tutto galleggia a melma, dove ogni parte è una piccola parte che ci appartiene. Troppa tecnologia può dare alla testa ma, forse a dosi giuste, anche aiutarci a procedere meglio. Non ci possiamo fare niente a meno che non ci chiudiamo dentro casa, con le candele, il caminetto e la spesa fatta dietro l’angolo, senza conti correnti, lontani da ogni contatto. Ormai è tutto collegato, lobotomizzato, inglobato e forse anche malato – come diceva tonino carotone.
    Ciao Flavio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.