Joyce Mansour tradotta da Emilio Capaccio e una canzone di Jacques Brel

https://www.youtube.com/watch?v=E7zgNye6HTE

Lavoro prezioso e gigantesco questo di Emilio Capaccio, già gira poca roba tradotta di questa poetessa immensa, incrementarlo è meritorio

Neobar

Non ci sono parole
solo peli
sull’aridezza del mondo
J.M.

Joyce Mansour

Traduzione di Emilio Capaccio

HO RUBATO L’UCCELLO GIALLO


Ho rubato l’uccello giallo

Che vive nel sesso del diavolo

Mi insegnerà come sedurre

Gli uomini, i cervi, gli angeli dalle ali doppie,

Toglierà la mia sete, i miei vestiti, le mie illusioni,

Dormirà,

Ma io, il mio sonno corre sui tetti

Mormorando, gesticolando, facendo l’amore violentemente,

Con i gatti.

J’AI VOLÉ L’OISEAU JAUNE


J’ai volé l’oiseau jaune

Qui vit dans le sexe du diable

Il m’apprendra comment séduire

Les hommes, les cerfs, les anges aux ailes doubles,

Il ôtera ma soif, mes vêtements, mes illusions,

Il dormira,

Mais moi, mon sommeil court sur les toits

Murmurant, gesticulant, faisant l’amour violemment,

Avec des chats.


(Cris, 1953)


NON VOGLIO PIÙ


Non voglio più il vostro viso assennato

Che mi sorride attraverso i veli vuoti dell’infanzia

Non voglio più le mani tese…

View original post 1.578 altre parole

7 pensieri su “Joyce Mansour tradotta da Emilio Capaccio e una canzone di Jacques Brel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.