Ascolta & Leggi: Joni Mitchell con un micro racconto di Saverio Caruso

Stamani ho sentito gli uccelli cantare più del solito e poi di un canto diverso, sembrava più allegro, oserei dire, liberatorio, ho pensato: è frutto della mia fantasia, eh, ne ho di fantasie, io. Poi ho visto i cani del mattino, quelli col padrone che li porta a fare il bisognino, anch’essi parevano diversi, si allontanavano volentieri dal loro miglior amico e mi è sembrato facessero fatica a seguirlo.
La mia sicurezza cominciava a vacillare, non poteva essere stata di nuovo la mia fantasia. Poi gli alberi andavano a destra e a manca coi loro rami, vabbè c’era vento, ma sembrava proprio che si agitassero felici anche quando le folate si fermavano. Ormai il dubbio mi si era bello che insinuato. Infine poi a togliermelo definitivamente è stato il mio topolino di campagna, lui vive, praticamente, nel mio box, gli lasciamo sistematicamente da mangiare, una patata, un cespo di lattuga, una zucchina, una carota o un frutto qualsiasi.
Come dicevo, stavolta al mio arrivo non è fuggito a nascondersi, ma mi è venuto incontro. Io ero sorpreso, ma dopo gli eventi a cui avevo assistito, si può dire che fossi ormai vaccinato alla sorpresa e ho preso quella novità, con curiosità, più che meraviglia, non vedevo l’ora di conoscere il finale di quella mia esperienza.
Ebbene il topolino, che in famiglia chiamiamo “Ospite”, mi si è avvicinato, è salito sopra la macchina, all’altezza del mio orecchio, e ha sussurrato: Lo so, avrai pensato che oggi ti siano successe delle cose strane, ma posso assicurarti che non è così, è vero, siamo tutti più felici perché voi umani da qui a poco vi estinguerete e noi tutti, piante e animali potremo finalmente gioire della nostra esistenza. Ah, comunque, grazie, conserverò un bel ricordo di te, sì, sappi che ti ho voluto bene. Ciao.

Saverio Caruso nasce a Scario (SA, nella foto), ha la pretesa di diventare Scrittore, ma per adesso è ancora un sogno. Non ama cichiarare la sua età, perché dice di sentirsi bambino, di essere rimasto agli 11 anni. Al suo attivo ha 2 pubblicazioni, “Scario Flash Back” del 2011 e “Banduorm e Compagnia bella” del 2013. Ora sta lavorando finalmente al suo Romanzo, di cui tutti noi estimatori aspettiamo l’uscita.

19 pensieri su “Ascolta & Leggi: Joni Mitchell con un micro racconto di Saverio Caruso

  1. Che bel ricordo di Joni Mitchell. Conosciuta come la voce più brillante e ribelle della “Dylan Generation” o come la figlia fuggitiva del Canada, a 76 anni continua a combattere nella musica.
    La storia di Saverio è di impatto. Mi è piaciuto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.