Santo Stefano

Il tempo bara, l’arnese è sul tavolo,
porta via la posta e se ne va;
ai giocatori il rimpianto e un verde
pronto a virare al nero:
col pubblico non conviene fare schifo,
tradire l’emozione, lasciare.

La sala è troppo grande per chi resta,
il riscaldamento spento
non lascia spazio alle finestre
per cambiare aria.
Il colore non è buono,
la minima batte la massima

e non ho detto quanto manchi, qui.

(a mio cugino Steve, 1943 – 2017)

11 pensieri su “Santo Stefano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.