Passaggi del tempo

Tutto inverno è stato bollette,
travasi d’umore, visite frequenti.
La foto con Vincenzo da stampare,
mai stampata.

Le ultime estati, senza preavviso
annaspavano il respiro, scoprendo
interi centimetri di pelle nascosta
nell’altrimenti di maglie distratte
e occhiate a terra,
per evitare pozze e sbruffi d’auto.

E’ difficile in quei mesi
riordinare carte non più vicine
nello sforzo di dimenticarle.

Mi sono allontanato troppo,
perdendo di vista partenza
e approdo. Intanto torna, cattivo,
tempo di luce piatta:
stessi doveri e luci da accendere

e non vorrei.

12 pensieri su “Passaggi del tempo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.