L’Alsaziano

del mio diario osservo
pagine d’oro e macchie in nero:
oggi pare non dover mai finire
e quel mulo scalciava così forte,
sembrava avesse le corna

conto una per una le mie chiazze,
i denti caduti in battaglia
bestemmie e padroni di ogni giorno:
quello prima e il successivo
dentro un eterno presente

sono contuso, a breve
i miei occhi diverranno opachi,
potrei pensare a un gradino
dove riposare non visto
e lasciarmi alla mercé del passeggio

10 pensieri su “L’Alsaziano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.