ascolti amArgine: Ghosts of Berlin – Andrea Schroeder (2014)

Andrea Schroeder è una delle più interessanti cantautrici europee degli ultimi anni. Il suo canzoniere ha raccolto l’eredità di autori decadenti quali Leonard Cohen, Nico e Nick Cave, filtrata attraverso la sua sensibilità di poetessa affascinata dalle atmosfere noir e dalle tinte teatrali da cabaret brechtiano. Protagonista di questo brano (due i video, quello ufficiale con il montaggio di sequenze di una Berlino che non c’è più, l’altro in dimensione live) è la città di Berlino, emblema e città martire del Secolo Breve. Buon ascolto.

FANTASMI DI BERLINO

Ci sono fantasmi a Berlino
Corpi sepolti nel terreno
Stanno camminando per le strade
Senza suono

Ci sono fantasmi per le strade di Berlino
I fantasmi di Berlino
Die Geister von Berlin
I fantasmi di Berlino
Die Geister von Berlin

Piccolo fantasma
Perché non riesci a dormire?
Ci sono margherite coltivate
Sulla tua tomba

Ti porta fiori
Ogni giorno
Non riesci a vederli
Sono di colore grigio

Ci sono fantasmi per le strade di Berlino
Ci sono fantasmi nelle strade di Berlino
I fantasmi di Berlino
Die Geister von Berlin
I fantasmi di Berlino
Die Geister von Berlin

TESTO ORIGINALE

There’re ghosts in Berlin
Bodies buried in the ground
They’re walking in the streets
Without a sound

There are ghosts in the streets of Berlin
There are ghosts in Berlins streets
The ghosts of Berlin
Die Geister von Berlin
The ghosts of Berlin
Die Geister von Berlin

Little ghost
Why can’t you sleep
There are daisies grown
Upon your grave

There are ghosts in the streets of Berlin
There are ghosts in Berlins streets

She brings you flowers
Everyday
Can’t you see them
They’re tinted grey

There are ghosts in the streets of Berlin
There are ghosts in Berlins streets
The ghosts of Berlin
Die Geister von Berlin
The ghosts of Berlin
Die Geister von Berlin

8 pensieri su “ascolti amArgine: Ghosts of Berlin – Andrea Schroeder (2014)

  1. si sente forte l’imprinting degli autori decadenti che hai citato, Cohen e Cave in particolare
    molto suadente e malinconica la prima scelta,
    senza dubbio un bel “sentire”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.