Oggi è pace

Va da sé, guerra è niente:
più difficile fare pace.

Bambina da crescere, educare,
il padre deve smettere di bere.

Dall’indecenza del cemento
è colata acqua di cattivo tempo.

Spenti gli incendi, riaccesi i presepi,
rivedo mia madre a suo tempo
dentro un letto di fango.

I governi si arrangino, passino,
non lascino impronte.

Incontrarci, nostro destino.

Ricordi il caldo di quel giorno,
ricordo il tuo vestito a fiori
assetato di rugiada.

Oggi è pace, canzoni,
balli da annacarsi.

6 pensieri su “Oggi è pace

  1. se dobbiamo affrettarci per vivere un giorno di corsa, allora, tutta la vita è un inseguirsi, a volte senza raggiungerci, a volte per abbracciarci, ma se oggi è pace, allora, questa tregua ci fa respirare…
    L’ho letta con piacere (!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.