Il colloquio.

Raggiungere un giardino dove
dimora tutto il silenzio del mondo
non è stato facile, forse
indossavi scarpe sbagliate
ma il tuo cuore è giusto.
Lo stesso di lui che pulsa in te.
Ho portato il tuo respiro
come tu porti il suo cuore,
specie dove la salita sembra
non voglia più terminare.
I fiorellini sistemati sulla pietra
hanno conservato il sapore
della pagina di Danilo Dolci
letta poco dopo.
Il commiato non esiste,
quando il bene più prezioso
salva la vita e non chiude
il colloquio.

7 pensieri su “Il colloquio.

  1. Il colloquio con chi non è più fra noi, ma con noi è l:unico tramite che pacifica e consola noi vivi. Per assurdo il dialogo si fa più essenziale, ma profondo e nel momento del commiato ci si volta ancora una volta, perché si ha la sensazione di aver, ancora, una parola da dire, ma ci esce solo un ciao. Si vorrebbe stare lì ore, ma il poco o tanto è è una misura tutta nostra. A loro basta quella corrispondenza che prosegue oltre il cancello del cimitero. Grazie per aver fissato quei momenti. Avessi avuto scarpe più comode il passo sarebbe statoo stesso e il cuore anche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.