Soluzione di continuità

Nell’aria miserere fin dal mattino.
Gli uccelli tornano a saziarsi, trovano il balcone vuoto
da cui pende un desiderio risolto sul prato sottostante,
e se ne vanno coi loro piumaggi grigio novembre,
lo stesso umido, stesso miserere.
La voglia di pianto è in tutto quanto non trova risposta,
siamo immediati, catatonici, ecologici:
ad esempio, faccio il caffè ogni giorno
nello stesso bicchierino, senza per altro aver risolto
l’incognita della plastica intrusa nella catena alimentare.
Senza avere soddisfatto nessun senso,
e non c’è significante in tutto questo.
La voce garrula, lontana, appena pronunciata, parla
e dice le stesse cose senza soluzione di continuità,
innocue risate, puntuali domande
con lo stesso livore stanco di chi non vorrebbe ascoltare.
Rassicurante banalità,
i singoli estivi ballano una stagione sola.

8 pensieri su “Soluzione di continuità

  1. Poesia superba, Flavio. It cuts deep. However, who said that art should only heal.
    The finale of the poem is magnificent. It transcends the poem’s message. It can be read only to indulge one’s heart and intellect.

    La voce garrula, lontana, appena pronunciata, parla
    e dice le stesse cose senza soluzione di continuità,
    innocue risate, puntuali domande
    con lo stesso livore stanco di chi non vorrebbe ascoltare.
    Rassicurante banalità,
    i singoli estivi ballano una stagione sola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.