Dev’essere importante.

Sono sempre stato periferia,
bisogna pur accontentare le iene
se si vogliono accordare violini.

Apparendo e scomparendo,
l’ordinaria follia di ogni giorno spinge,
dimostra come si può star male
quando il respiro di chi fa respirare
lascia anidridi, e se ne va.

Certi sogni vagano ancora,
finirà l’estate,
dentro bauli, abbracciati con amore
a coperte all’uncinetto
ancora intatte. Mai stato al centro.

Ogni punto di vista è sguardi
dimenticati, gettati ai pesci,
poeti imbroglioni il cui amore
confonde l’amor mio che non muore.

Le fogne fanno indigestione
di bombe d’acqua e carta stampata,
qualcuno timido, si sa,
ti vuole bene, tocca,
come volesse farti girare.

Il postino, questa mattina,
prima che venisse giù il mondo,
ha lasciato uno scorpione
dentro la cassetta delle lettere.
Dev’essere importante.

9 pensieri su “Dev’essere importante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.