Pillole di felicità

Anche le onde non hanno storia.
Vivono del solo momento in cui spirarono.
Non rimane più nulla,
oltre il piede sulla battigia,
mano a mano sepolto nella sabbia.
Avanza il ricordo, avanzano gli anni,
tralasciati da un vivere senza memoria.

Molti avvoltoi campano
puntando ai tempi di prescrizione,
squalo mangia uomo. L’uomo mangia avanzi:
concede eternità solo alla plastica,
a giudizi sputati in favore di vento.
L’essenziale è tutto quanto perduto,
inaspettatamente, prima non era.

Ci si accorse di Battisti non più giovane
soltanto il giorno della sua morte.
Si torna alla disperata felicità del mondo
con bravura, adulti in balia delle correnti,
confidando nei silenzi radio.

11 pensieri su “Pillole di felicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.