buona domenica

siamo quelli che augurano
buona domenica,
e tu, figlia,
troppo presto per dirlo,
ma le armi spuntano
contratte dal dolore di viaggi
non ancora compiuti

e i poeti,
piccole corti astratte,
volano via
in gocce d’acque di colonia
fuggite e cadute,
l’ancora non pensa alla nave
non vuole annegare

adesso mi alzo,
faccio qualcosa,
il pianto in bocca,
le parole facilmente
si lasciano convincere, ma
abbiamo bisogno di tutto
fuorché parole

25 pensieri su “buona domenica

  1. è questa contraddizione che lacera… il meglio che osiamo è la parola, vorremmo una poesia che ne faccia abbracci e non si fermi alla voce del dolore… grazie Flavio, quando ti leggo è come fossi sul bordo dell’abisso da cui trai le parole

  2. Quando dici che visiterai quel monumento, ti verrà in mente la canzone Bella Ciao. La ascolto sempre per i suoi mezzi di lotta per la resistenza. Ha una melodia molto appiccicosa. e i testi sono fantastici. Buona domenica a leggere il tuo poema.

      • Bisogna sedersi dalla loro parte, non come amici naturalmente, sempre pronti ad ascoltare e rispondere con parole efficaci ma tenere, decise.
        Non dovrebbero finire mai le parole
        Penso eh…
        (Non è consiglio il mio dire, è pensiero)

        Figlia fortunata 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.