Perduto sulla terra

… la scuola terminò, e ci accorgemmo
di non avere appreso educazione e libertà.
A meno che non siano stanziate altre risorse,
le rivoluzioni, da domani, non si faranno più.
I destinati alla gioia dormono su binari morti.

Nessuna capriola rialza la giornata uggiosa.
Occhi da nibbio idealista sull’avere sul dare.
Non ci sei più, ma sappi, mai ho amato l’idea.
Mi sento un acquazzone perduto sulla terra.
Basterà un po’ di sole, andranno via gli Unni?

Annunci

15 pensieri su “Perduto sulla terra

  1. le rivoluzioni pare siano retaggio di altri midolli, noi le abbiamo recepite da lontano come nozioni di una storia che non ci appartiene, come la libertà che confondiamo col possesso di beni superflui

  2. il senso di tutto questo è misterioso, guardiamo intorno con occhi vecchi e ci sorprende lo sguardo giovane, ingiustificato, eppure resta ancora come il motivo per una poesia…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.