fine carriera

cretino a fine carriera,
ho speso la vita a detestare ogni fatica
fingendomi portatore d’armonia,
amato dai colleghi
malgrado il disordine delle carte

versificatore modesto,
ho fatto il ragioniere convivendo
d’amori provvisori,
lontani quelli veri

il tempo rimasto urla un gran recupero,
i ricci sempre ribelli,
l’Etna è di gran lunga più tranquillo ma
forse per neve, si macchiano di bianco

vieni primavera,
treno senza più ritardi, portami con te
dov’è amore il bimbo sciolto tra i fiori,
lo sguardo delle cose ancora vive,
uguale ogni giorno nel tempo che verrà

Annunci

30 pensieri su “fine carriera

  1. The picture – two skiers in parallel slalom, dear colleague, in the white snow with one dream
    …portami con te
    dov’è amore per il bimbo sciolto tra i fiori,

  2. brutto momento quello del tirar le somme; lo dico compartecipando al tuo evocare quella parte di vita vera che gli obblighi hanno divorato. per quanto mi sforzi a smentirmi sono convinta che non siamo mai padroni della nostra vita, quando ne tasto forte il senso ho quasi un malore. Buona giornata Flavio

  3. Buongiorno esimio,
    bei versi, riflessione profonda, la vita è fatta di grandi e piccoli traguardi, tappe obbligate che ci scandiscono il tempo, sempre più veloce, sempre più beffardo.

  4. Sarà l’ età che porta a tirar somme, quando lo faccio io tra addendi, sottraendi e moltiplicandi vado sempre in overflow. Poi tanto il risultato non sarebbe attendibile. E così la primavera è eterna

  5. Avere mantenuto la modestia e l’autoironia mi sembra già un risultato importante: c’è bisogno di poeti e non di tromboni. Ognuno di noi hai i suoi bilanci, con somme e sottrazioni, prendiamoli come vengono, è già tanto riuscire ad arrivare quasi in pareggio, cosa che ti auguro con tutto il cuore!

  6. L’importante è non trovarsi mai induriti: anche l’Etna, appunto, si lascia addolcire dalla neve, ogni tanto. 😉

  7. come si dice: ogni età ha la sua bellezza, e dopo tutta una vita passata a lavorare con quel poco tempo per se stessi alla ricerca dei piaceri, ora, invertiti i termini, avrai tutto il tempo per i piaceri, per le poesie (sempre bellissime, come questa), e se vuoi, anche qualche attimo per lavorare, ma lo decidi tu, è questa la particolarità. La primavera? ne sta arrivando un’altra nuova !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.