Acqua e tempo

Tra secondo e primo tempo
il mosto non è più acqua, nemmeno vino.
Scrivere sull’acqua
renderà carsici.

Il peso di questo lago
è tutto sul petto, ribelle,
al pensiero di un futuro breve e incerto
per i figli.

E il clima imprevedibile cambia
sulla terra priva di radici d’essere.
La mantide, atea adesso, spasimando cade.

Questi luoghi furono foresta
e prima ancora mare. Quanti, quante
sono passate là prima di andarsene.

Ovunque siano adesso.

Annunci

27 pensieri su “Acqua e tempo

  1. Ciao Flavio
    la vita è un passaggio, e deve passarne tanta di acqua sotto i ponti ma l’importante sempre è lasciare un piccolo seme di speranza che poi germoglierà. Un abbraccio e buon weekend.
    Chiara

  2. tutti i mutamenti hanno divorato e digerito parti di una terra che non è più, così non sarà più l’attuale tra qualche millennio. chissà se un futuro Almerighi si chiederà come te di quei quanti/e sono passate e dove siano andati…nel frattempo anche le mantidi saranno preistoria…( però mi piace la coversione della mantide 🙂 )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.