Gioielli Rubati 33: Franco Bonvini – Matteo Rusconi (rsk) – Gary J – Massimo Sannelli – Carmine Mangone – Carlo Bordini – Luciana Riommi – Cristina Annino.

«Sono sogni che la lingua non può dire,
la somma di tutti i libri che leggeva,
a filo di una luce morbida, l’altezza
reale, lo dicono tante foto, una in interno,
ma rivolto al cielo, alla solennità dello
sguardo, a combattere le tentazioni dell’accidia,
già giovane e così dolorosa da vincere quasi
lo slancio naturale. Ma tante vite splendide
e i tanti che ancora sono. Magari immagini.»

ALLA CARA MEMORIA DI ALBERTO TONI

SOGNI DA BAMBINO

Le vernici invisibili!
Chi non ha sognato di trovarsi nello spogliatoio delle ragazze
magari con gli occhiali a raggi x, per vederle meglio.
E poi le radio allo strombolio di fragolosio
quelle che creano interferenze che bloccano le onde bugiardiche
e ti fanno dire la verità così ti sgamano sempre.

Ma sono così tanti e veloci questi sogni
che all’ ultimo non ricordo il primo.
E ho pensato..
sono grande,
da grande non servono tutte quelle cose,
basta premere sugli occhi e appaiono volti e paesaggi e corpi prima invisibili,
basta premerli un pò di più coi pollici e si mischiano con le nuvole
e poi le oltrepassi fino ad arrivare alle stelle
e ai pianeti coi loro anelli
e soli gialli girano tutto intorno con contorni sfavillanti
e poi la solita scritta,
bianca e sfolgorante su sfondo rosso.

Quando apri gli occhi la trovi ancora lì,
proiettata sul muro bianco,
e ti accorgi che, in negativo,
è un enorme fungo atomico in un cielo in fiamme.

“ma come fanno gli angeli a volare in un cielo rosso rosso”

E lo stai a guardare.

di Franco Bonvini, qui:
https://bonvinifranco.wordpress.com/2019/03/26/sogni-da-bambino/

*

Vacche da macello

Verranno a prenderci nelle fabbriche,
a strapparci dalle pareti
come fossimo peli di vacche da macello.
Verranno con gli idranti mentre manifestiamo
per un salario più alto,
per un padre licenziato
per un buono pasto che ci riempie di cibo.
Verranno a prenderci a calci
nei loro maglioni di cachemire
e porteranno con sé i muscoli forti per recidere la catena
che ci lega alla protesta e che fomenta la sommossa.
E l’amianto che da anni respiriamo
si confiderà con lacrime e fumogeni e botte in mezzo agli occhi.
Verranno a prenderci nelle piazze,
a strapparci dai nostri figli
come fossimo peli di vacche da macello.
Verranno con i manganelli mentre manifestiamo
contro le leggi bavaglio,
contro i segreti di stato
contro fascismo violenza e ogni forma di ignoranza.
Chiuderanno i cancelli e resteremo senza dialogo
transenneranno le strade e resteremo senza ascolto
ma faremo in tempo a ringraziare i fornai per il pane quotidiano
perché Cristo sarà impegnato a non ripetere il miracolo
e sembrerà essere in esilio, fuggito.
Siamo articoli scomodi, riusciti male
e verranno a prenderci per questo, lo sappiamo…
Ma io e te resteremo a terra placidi
e scivoleremo in un nodo di lingue
per staccarci al tramonto,
per dimenticare la siepe di ciò che siamo
per diventare onda che ribalta l’odio.
Verranno a prenderci, un giorno, lo sappiamo
ma non ci troveranno
non ci troveranno perché saremo
su tutte le labbra che baciano la libertà del sogno.

di Matteo Rusconi, qui:
Vacche Da Macello

*

dove altro tra nuvola e onda

qualcosa potrebbe dipingere

a somiglianza d’amore allo specchio

perché è tra cuore e battito

che balliamo la danza della vita

di Gary J., qui:
https://steele646.wordpress.com/2019/03/26/syzygy-77-2/

*

Io ti offro un esilio luminoso
oggi: una litania di undici colpi,
precisa, non la morte, e una sequenza
delicata, nessuna distruzione.
Questo è un esilio dolce, come il seno:
nella rete sei tu; sei prete e re,
e veramente hai lo scudo, hai lo stile,
hai Dio, non il suicidio, veramente.

di Massimo Sannelli, qui:
https://lottadiclassico.files.wordpress.com/2019/03/me.pdf

*

Le mie labbra ti cercano fra i
rimasugli del cielo.
La morte demorde,
la lirica inciampa,
e non posso far altro che urlare tutta la poesia inevasa,
tutta questa cazzo di poesia giunta fino a noi
senza uno straccio di redenzione.

di Carmine Mangone, da portare Acqua al tuo sesso, qui:
Portare acqua al tuo sesso

*

Pernod

In una cupola di Pernod,
che è il colore del tuo cielo,
una città affogata in un grande bicchiere di Pernod,
passi l’inverno.
E forse la tua tranquilla ebbrezza
di paese padano
che nuota in un bicchiere
di acqua minerale
ti cosparge di pesciolini
in un bianco frizzante,
e come è opaco il cielo così è limpido
il colore dei tuoi aperitivi
assonnati
sotto la cupola bianca
del tuo cielo bavoso:
come l’asfalto della tua
autostrada

di Carlo Bordini, qui:
http://www.carlobordini.com/poesie.html

*

quanto al mio nome

ho assunto una posizione di ripiego
per riascoltare ancora le domande
non archiviate
ma ignorate a caldo
e sento scricchiolare alle giunture
voci d’anonimo
senza destinatario
tra fogli malamente accartocciati.
quanto al mio nome,
so che è ancora qui, tra ortica e vento.

di Luciana Riommi, qui:
https://lallaerre.wordpress.com/2019/03/27/quanto-al-mio-nome/

*

L’UDITO CRONICO

Le poesie d’amore le do
In appalto ai droghieri. Io
Inseguo pensieri su cui
casco, è vero, in rime toniche.
Anche a me succede, ma in genere,
è un fatto, sto in piedi. Ed ho
un bell’udito cronico
per la vita, o meglio
per la testa impazzita
dell’uomo che ragiona, e gli sale
accanto in due, divisa
fino all’occhio glaciale.

di Cristina Annino, qui:
https://cartesensibili.wordpress.com/2019/03/28/t9-le-parole-incomplete-paolo-polvani-e-paolo-gera-rileggono-le-poesie-di-cristina-annino/?fbclid=IwAR2o5mXjdXs85-t0LI9ih96Z0J4CveJxneb_R

*************************

Annunci

29 pensieri su “Gioielli Rubati 33: Franco Bonvini – Matteo Rusconi (rsk) – Gary J – Massimo Sannelli – Carmine Mangone – Carlo Bordini – Luciana Riommi – Cristina Annino.

  1. Pingback: Gioielli Rubati 33: Franco Bonvini – Matteo Rusconi (rsk) – Gary J – Massimo Sannelli – Carmine Mangone – Carlo Bordini – Luciana Riommi – Cristina Annino. — almerighi | CONSERVIAMO LA POESIA

Rispondi a chiaramarinoni Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.