molti

molti, sereni e tranquilli,
si sbattezzarono
pensando di essere liberi,
fu divertente, un esperimento sociale.
essere liberi migliorava l’aderenza.
a ogni terreno. pieni d’aria
indiscussi i fondamentali:
nasci, cresci, rapina, vattene a casa

Fiandre, Calvinisti, Ugonotti;
vegani, mistici indiani, danaro:
faranno lume ogni anno,
in pugno l’invitta fiaccola
della democrazia.
Marzo non verrà, maggio li troverà
incompiuti specie al mattino

liberi di cadere, essere pioggia,
l’ombrello non ancora inventato,
disumani, falliti, troppi.
ascari di qualsiasi banderuola,
ai morti anzitempo non furono
liquidate pensioni d’oro,
tutti gli altri non meritano assoluzione

(a tutti quelli col cuore a sinistra e il portafogli a destra)

Annunci

11 pensieri su “molti

  1. muchos, serenos y pacíficos,

    chocaron

    pensando en ser libre,

    Fue divertido, un experimento social.

    Siendo libre la adherencia mejorada.

    a cada terreno. lleno de aire

    Indiscutible los fundamentos:

    naces, creces, robas, vas a casa

    Flandes, calvinistas, hugonotes;

    veganos, místicos indios, dinero:

    Harán luz cada año.

    la antorcha en mano

    de la democracia.

    Marzo no vendrá, Mayo los encontrará.

    Especie inacabada en la mañana.

    libre para caer, sea lluvia,

    El paraguas aún no inventado,

    inhumano, fracasado, demasiados

    ascari de cualquier veleta,

    no estaban muertos antes que los muertos

    pensiones de oro liquidado,

    Todos los demás no merecen la absolución.

    (a todos aquellos con el corazón a la izquierda y la billetera a la derecha)

  2. Marzo no vendrá, mayo lo encontrará…

    Qué buen poema Almerighí y qué cierto, nada sirve y todo se acaba. Confiar en el dinero, en cualquier tipo de gobierno o en lo superficial y liviano de la salud. Todo se acaba.
    Un fuerte abrazo.

  3. ahh caro Flavio tu non sai come ho volato alto ieri e con grande leggerezza, fin dal pomeriggio quando ho saputo e ho visto che eravamo in tanti. Non ci credevo. Molti anziani, è vero, come me e anche di più…quelli che ricordano e ricordano molto lontano e mi sono commossa. Mi è piaciuta questa cosa, un’idea diversa di Paese e che il paese c’è e che è attento e che non vedeva l’ora di una rinascita. Il mio portafoglio è sempre sfiancato ma il cuore ieri sera ha ricominciato a dirmi tante cose, ha raccolto tutto il mio passato, come quando con le mani si raccoglie un mucchietto di terra e ho pensato che non bisogna lasciare indietro nessuno…scusa dell’esternazione ma sai è una cosa che mi coinvolge, la mia vita era lì dentro nella bella e nella cattiva sorte. Ho attraversato tante persone e tante persone mi hanno attraversato e le mani sempre pulite nel piccolo in cui sono. Buona serata Flavio e a tutti

Rispondi a Tin Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.