Ascolta & Leggi: Marte ai Marziani!

E’ solo la capacità di persuasione e diffusione dei media a rendere una notizia credibile e interessante. Oggi non la si scava più: è bella o brutta, buona o cattiva, ma del tutto inservibile a formare un’opinione. L’importante è che viaggi sulla bocca di tutti, possibilmente a cervello scollegato. Ultimamente qual è la questione “messa” più a cuore nell’inesistente opinione pubblica in Italia? E’ il nemico. Alimenta la sindrome da assedio, quindi puoi e devi rinunciare a un po’ di democrazia nel nome della sicurezza collettiva. In genere lo sfiatatoio, il nemico più additato, è il diverso, specie se straniero, specie se naufrago. Perché la realtà è questa, abbiamo a che fare coi naufraghi, dei più non sappiamo nemmeno. Tanti marciscono e muoiono nell’attraversare il Sahara, nelle galere nordafricane. I più fortunati, se non finiscono in pancia ai pesci, diventano carne da cannone per la criminalità organizzata o dell’odio razziale. Questa immonda tragedia ricorda molto quella delle fosse di Katyn, Polonia. Oramai forma molto di più quello che non si conosce. Il Bossi, il Salvini, l’Almirante di turno (l’elenco non è esaustivo), politici carichi di omissioni e finta credibilità, sanno bene come si fa a solleticare le pance al pubblico rancore. L’opinione pubblica è pubblico rancore, pubblica indignazione. Serve più che altro conoscenza, ma questa è negata. Occhi, orecchie, cervello, vengono stipati con la retorica della segatura, cui seguono gare di solidarietà, in nome dell’azzeramento di memoria e coscienza collettiva.
Dopo quarant’anni ho smesso di leggere quotidiani e seguire notiziari, salvo quelli lapidari delle emittenti commerciali e d’evasione. La fine della Storia è stata dopo il 1989, ecco la fine della Cronaca e soprattutto del Cronista.

Annunci

7 pensieri su “Ascolta & Leggi: Marte ai Marziani!

  1. Eh.
    Che devo dire? Sono d’accordo con te.
    Racconto questo.
    Ieri a tavola con colleghi ho parlato che per me non esiste lasciar crepare in mezzo al mare delle persone.
    In modo pacato e gentile mi è stato fatto notare che:
    – prima gli italiani
    – “noi” abbiamo già dato
    – ero in un panificio e ho visto un signore che pagava a piccole dosi un credito lungo
    – il salvini però gliele ha cantate in europa (mia scelta le minuscole)
    – non siamo stati solo “noi” a colonizzare l’Africa
    – devono partecipare anche gli altri europei

    E alla via così.

    Poi ho fatto notare che il salvini ha incontrato gli esponenti degli “ultras” e lo trovo inaccettabile visto che in ogni città ci sono i prefetti ecc.

    La cantilena dei colleghi ha continuato e via così… poi si è parlato di quanto la pizza che è stata mangiata fosse buona e digeribile.

  2. La cosa brutta di tutto questo momento storico, è che i politici non ragiono più in base alle vere esigenze del paese, ma solo e soltanto in termini elettorali. Pagano gli specialisti dei sondaggi e fanno fare la campagna politica a loro e a quelli che preparano la “figurazione” di un personaggio. Una vera vergogna! Ma il problema più grave è che la maggioranza dei cittadini ci crede o non va più a votare. Se poi guardiamo le omissioni, ormai sono convinto che la Storia viene alterata proprio da questo modo di operare. Che schifo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.