Ascolta & Leggi: Poeta come guru di Sonia Raiziss – Alabama Song – The Doors

Poeta come guru

Per tutto il tempo
ti sei guardata sopra
la spalla e come
gli uomini si curvano come mietitori
per raccogliere quell’un
filo di una linea di salvataggio:
hai seguito l’indizio
sul tuo palmo
la collina che hai scalato era
la tua dura schiena

(La mia era Mont Saint Michel
che ruota inerte
la sua cima all’incontrario nel cielo
la marea che riempie
il suo sabbioso pascolo al crepuscolo
mi ha lasciato
ad arare il bagnato deserto
per l’unico cancello della città)

Il sogno più logico
si traduce
goffamente alla luce del giorno
sì tu:
ho visto il lampo scrivere con chiarezza
nel buio
tutto è successo come una cosa
naturale
così semplice anche il terrore
semplice ma strano
ti ho fatto domande
non pronta per risposte

E quando ci siamo incrociati mentre
ci sorpassavamo di nuovo
hai detto, “Incontrarsi veramente
è un’altra occasione forse
la vita ha un anno per questo più avanti”

Quando il mio terzo angolo si è erto ed
è rimasto lì come aspettasse
che io gli andassi incontro
sotto l’eloquente cartello segnaletico
“gli amici non sono per lungo tempo:
cibo con vino stagionato”

Poi abbiamo mangiato la rossa carne
l’uno dell’altro
un cibo comune
fino alla fine della nostra fame.

Dal volume A CADUTA LIBERA (Mimesis Hebenon), cura e traduzione di Elisa Biagini, postfazione di Alfredo De Palchi.

Sonia Raiziss (1906 – 1994) iniziò a comporre versi da adolescente. La sua prima silloge Through a Glass Darkly, appare a Parigi con le Editions du Phare; nel 1948 con la Mercure de France usci una raccolta di brevi saggi critici su La Poésie americaine “moderniste” 1910 – 1940, nel 1952 per la University of Pennsylvania Press il volume di critica The metaphysical Passion: Seven Modern American Poets and The Seventeenth Century Tradition, ristampato nel 1970 da Greenwood Reprinting; e, con River Press, nel 1977 la sua seconda raccolta di poesie Bucks County Blue.

Annunci

3 pensieri su “Ascolta & Leggi: Poeta come guru di Sonia Raiziss – Alabama Song – The Doors

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.