fronzoli barocchi

Il terreno indurisce con la vecchiaia.
Spesso, riparando fondi stradali e piazze,
vengono alla luce pavimenti e chiese,
tombe di fedi in genere dimenticate.
Certo, quando tirarono su in fretta,
dopo il passaggio del fronte e la fine
dell’occupazione, non c’era tempo
per quei fronzoli barocchi.
Il fumo di una sigaretta accesa,
anch’esso va verso l’alto, si perde
tra spirali e anelli, un po’ ne rimane
dentro i polmoni e torna su
di malavoglia, tra colpi di tosse
e nessun desiderio di smettere.
Il terreno secca, lascia correre
l’acqua durante le piogge, quelle stesse
vagheggiate in lunghi pomeriggi d’amore.
A scuola ci dissero delle rose,
non ne esistono senza spine, salvo quelle
raccolte a Venezia dentro canali
dove l’acqua è scura,
malgrado il fondo basso, i legni buoni.
Gli anni induriscono,
lasciano nuovi fronzoli barocchi
sulla fronte e sugli zigomi, mi chiedo
cosa potrò mettere in valigia
perché l’ultimo viaggio sia buono.

21 pensieri su “fronzoli barocchi

    • il “bocciolo” sì, una grande, leggendaria, storia d’amore ne è alla base, l’anno scorso mi portai una rosa rossa a casa da Venezia, sarà stato il caldo eccezionale, la posizione, non so, ma quella rosa in acqua ha vissuto tre mesi e fatto qualche fogliolina: rosa senza spine, naturalmente

      • caro Flavio, tocchiamo un tasto meraviglioso e dolente, sono particolarmente affezionato alla leggenda. Poi, per citare Campana, “dimenticammo le rose”. Una buona serata…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.