Gioielli Rubati 8: Luca “Yoki” Parenti – Piermaria Galli – Cipriano Gentilino – Antonio Pibiri – Felice Serino – Luciana Riommi – Antonio “Barman” Bianchetti – Franz.

ho annotato

aspettarti stasera.
una cosa che devo fare.
darti un bacio. seconda cosa.
con moderazione dolce
darti un pizzicotto sul culo.
poi dovrei toglierti i pantaloni
piano piano le mutandine.
altre cose che devo fare.
osservarti nella penombra
l’ombra tua sindone
stampata sul muro
come fisiognomica atomica.
la relazione platonica
può essere un’erezione
continua. non si fa caso
ai difetti. o agli eccessi:
droga breve che stona.
oddio, la nuova capigliatura
quanto ti dona.

di Luca Parenti Yoklux qui:
https://yoklux.wordpress.com/2018/10/18/ho-annotato/

*

(tempo fa) #2

[quello che dovremmo amare]

le tue lenzuola e tu chissà dove.
una piena del fiume e la tua casa al mare.
il grande bianco dei tuoi seni ieri e le tue parole oggi.
l’attimo che mi finisci di stampare nel mese che potresti essere tu.
spedirti in posta e ritirarti in un albergo dove non siamo mai stati.
quel quando tutto fila liscio tutto fila via che dici.
le tue brevi malattie che mi contagiano la bocca mentre parli.
scriverti una poesia dove poi tu ti siedi senza ascoltare.
quel te solo intravisto perché troppo sparito nell’affollarmi.
il tuo sole frequente nelle mie mattine di pioggia.
il quartiere di alfama sul pendio della tua malinconia.
quell’angolo di strada senza di me dove vendi fiori ai passanti.
il telefono che squilla nel cuore della notte e le tue stanze deserte.
le tue chiese magre della borgogna nelle annate di vitigni sbagliati.
i cartelloni pubblicitari di litoranee prodigiose sulla tangenziale dei tuoi fianchi.
tu che leggi la mostra delle atrocità, la storia dell’occhio e quella poesia di pagliarani.
l’attimo in cui perdi la vista e mi dici racconta tu.
le tue mani che si legano a qualcosa che non terrà mai quando ti basterebbe una piccola estate e brevi ringhiere.
le 8.25 di oggi e gli attimi poi in un anno dove vediamo fiorire i fiori
e la tua bocca tra molteplici labbra & l’O di meraviglia a difesa dell’orizzonte
(ecc, ecc.)

di Piermaria Galli, qui:
https://piermariagalli.wordpress.com/2013/04/07/tempo-fa-2/

*

la pioggia

la pioggia d’autunno
dei cieli anneriti
scioglie lenta epitaffi di
occhiali e scarpe di cenere
giacche rattoppate di piombo
e cadono di notte dal platano
foglie rosse scosse
senza coro di versi ribelli

di Cipriano Gentilino, qui:
https://ciprianogentilinonuccio.wordpress.com/2018/10/21/la-pioggia/

*

Mostrò dove viveva.
Una visita guidata.
“Fammi strada!”
casa-museo
o peggio: sito archeologico
con abitante in vita.
Le sue piccole apnee
che impallidivano il volto
erano un
esercizio preparatorio
alla buca, terra.
Il calcolo della luce residuale
sulla lavagnetta in cucina.
Non desiderava la casa nuova,
confessò, con sguardo fermo
sui pendii e filari del paesaggio Toscano,
bensì ampia e senza mura,
del tutto aperto l’aperto,

da una parola all’altra

tutta la distanza.

di Antonio Pibiri, qui
https://rebstein.wordpress.com/2018/10/22/il-prezzo-della-sposa/

*

ANGELO

angelo icona della volta
che mi vedevi da lassù
la testa all’ indietro
a contemplare i lineamenti perfetti

nei tuoi occhi vedevo palpitare
il cuore della Bellezza e
m’ incantavo

poi per paura
del male del mondo
la sera mi rifugiavo nel sogno
di te e toccavo il cielo

quando
dopo la mia accorata preghiera
venivi a visitarmi

di Felice Serino, qui
https://sestosensopoesia.wordpress.com/2018/10/23/angelo/

*

in fuga

io me l’immaginavo statico in vecchiaia, fermo sulle gambe,
lento, immaginavo il tempo
di giocarlo a curare le mie falle, tante, di lettura,
a rifinire incompiutezze di pensiero
e di figura.
immaginavo nessun altro posto altrove dove stare
che non fosse esattamente quello
intorno ai miei silenzi.
non l’avevo immaginato ancora in fuga
il tempo, come me.

di Luciana Riommi, qui
https://lallaerre.wordpress.com/2018/10/22/in-fuga/

*

LASCIATEMI I SOGNI

Lontano dal paradiso
guardo il mistero della vita
non c’è ragione
di essere inquieti
quando
il canto breve di una farfalla
trascolora la luce dell’ aurora
dentro un altro giorno
dentro un altro inizio

Ogni luna sorge
senza far rumore
perché la notte non ha bisogno
di tutti i nostri suoni
e le stelle non parlano mai
quando il buio è solamente
un attimo d’ intimità
abbandonato nei ricordi

Allora
mi sono sepolto
per essere solo

Rifuso nel tempo
lasciatemi morire

nell’attimo che sopravvivrà
lasciatemi il vento

per conoscere l’ anima
lasciatemi i sogni

di Antonio Bianchetti, qui
https://antoniobianchetti.wordpress.com/2016/02/02/lontamanze/

*

Simbolo d’assenza

Non è piuma, non è ala, non è tatto
la parola senza sguardi non ha impatto.
Solitaria e selvaggia lancia un suono
e veleggia, scoria nel vento. e non sa di buono.
Non sa di buono come un riso sincero
quel cristallino farfugliare che sa di vero.
La parola, qui, s’arrotonda e si veste
ma non è la mano dolce che ti sveste,
non è silenzio d’attesa in rorida presenza
è solo smunto e pallido fiore simbolo d’assenza.

di Franz, qui:
https://infinitis8.wordpress.com/2018/10/21/simbolo-dassenza/

**********

Annunci

28 pensieri su “Gioielli Rubati 8: Luca “Yoki” Parenti – Piermaria Galli – Cipriano Gentilino – Antonio Pibiri – Felice Serino – Luciana Riommi – Antonio “Barman” Bianchetti – Franz.

  1. Ciao Flavio
    che meraviglia essere qui a leggere queste belle poesie. Non so scegliere: tutte un dono, ognuna con un suo stile e forma. Quella che più mi ha colpito è “La pioggia” di Cipriano. Ma anche “Lasciatemi i sogni” di Banchetti.
    Grazie come sempre per la tua generosità.
    Un abbraccio e buon fine settimana.
    Chiara

  2. Pingback: Gioielli Rubati 8: Luca “Yoki” Parenti – Piermaria Galli – Cipriano Gentilino – Antonio Pibiri – Felice Serino – Luciana Riommi – Antonio “Barman” Bianchetti – Franz. | SESTOSENSOPOESIA fel

  3. Grazie Flavio per questo tuoi ormai frequenti “pescaggi” nel mare magnum della poesia contemporanea. Da bravissimo poeta e fine lettore quale sei, ci regali sempre testi incredibilmente intensi, veri, profondi in cui mi ritrovo a pieno (e quante volte mi dico “avrei voluto scriverla io”). Ti abbraccio amico lontano, sempre vicino, ciao!

  4. Pingback: Gioielli Rubati 8: Luca “Yoki” Parenti – Piermaria Galli – Cipriano Gentilino – Antonio Pibiri – Felice Serino – Luciana Riommi – Antonio “Barman” Bianchetti – Franz. — almerighi | CONSERVIAMO LA POESIA

  5. ti sono debitore per tanta gratitudine, il tuo amore per la poesia è speciale, soprattutto in relazione alla tua predilezione nella scoperta di altri autori. In Italia si dice che tutti scrivono ma sono pochi quelli che leggono: ecco, tu sei uno di questi pochi, e non può che farti onore (!)
    Un cocktail “speciale” sarà tutto per te… 😉

  6. L’ha ribloggato su FRANZe ha commentato:
    Rilancio con gioia la piccola antologia di Flavio, ha avuto inserirmi ancora, ma per me è prezioso scoprire altre voci…l’ho detto e lo ripeto ancora, Flavio è un angelo d’ascolto.

Rispondi a yoklux Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.