ascolti amArgine: Lucky Man – Emerson Lake & Palmer (1970)

Testo di una semplicità banale, disarmante. La canzone era già stata composta da Lake forse all’età di dodici anni. Lucky Man fu inserita nell’album di esordio di Emerson Lake & Palmer, pubblicato nel 1970. La scelta di distribuire il brano anche come singolo ha una strana storia. Un giorno, Emerson e Lake sentirono la canzone alla radio presentata come “nuovo singolo degli Emerson, Lake & Palmer”. Nessuno dei membri della band ne era al corrente, chieste spiegazioni, scoprirono che era stata un’idea dei manager pubblicare Lucky Man come singolo all’insaputa del trio, per non creare ulteriori tensioni tra Emerson e Lake. Palmer è sempre stato un pacifista.
Mi si stringe il cuore al ricordo di questo supergruppo, uno dei miti della mia adolescenza. Emerson cui la natura ha donato un naturale talento per le tastiere, Lake con la sua voce inconfondibile, Palmer col suo drumming potente. Il tempo, si sa, non è stato galantuomo con loro. I loro dischi erano già vecchi alla fine dei Seventies. Emerson l’ha fatta finita suicidandosi, Lake è stato demolito dal cancro che infine lo ha ucciso, Palmer è ancora vivo e lotta con noi.
Sono stati uomini fortunati. La musica, finché li ha amati, ha donato loro fama, successo e ricchezza.

UOMO FORTUNATO

Aveva cavalli bianchi e donne secondo graduatoria
Tutte vestite di raso e in attesa davanti alla porta

Oooh, che uomo fortunato era

Pizzi e piume bianche, hanno creato il suo letto
Un materasso ricoperto d’oro su cui si posava

Andò a combattere guerre per il suo paese e il suo re
Del suo onore e della sua gloria la gente cantava

Una pallottola l’aveva colpito, il suo sangue correva mentre piangeva
Nessun denaro poteva salvarlo, così si sdraiò e morì

TESTO ORIGINALE (di Gregg Lake)

He had white horses and ladies by the score
All dressed in satin and waiting by the door

Oooh, what a lucky man he was
Oooh, what a lucky man he was

White lace and feathers, they made up his bed
A gold covered mattress on which he was laid

Oooh, what a lucky man he was
Oooh, what a lucky man he was

Aaaah

He went to fight wars for his country and his king
Of his honor and his glory the people would sing

Oooh, what a lucky man he was
Oooh, what a lucky man he was

A bullet had found him, his blood ran as he cried
No money could save him, so he laid down and he died

Oooh, what a lucky man he was
Oooh, what a lucky man he was

Annunci

4 pensieri su “ascolti amArgine: Lucky Man – Emerson Lake & Palmer (1970)

  1. Apprezzo molto i brani che proponi ma soprattutto ti apprezzo perchè metti la traduzione in Italiano. Non bisogna dare per scontato che oggi tutti sappiano l’Inglese. Io ho sempre scelto il Francese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.