pietre

nessuna attenzione
alla maternità consapevole dei rami
al collocamento ottobrino
delle foglie. non si arrabbiano
stanno dove sono senza tradire
emozioni, sarà forse
il metabolismo lentissimo
di generazioni di costruttori,
rondini senza luce, farfalle

fino allo spintone
di nuovi eventi sismici a smuovere
porte, memorie:
insolito destino di chi,
ritenuto immortale,
preferisce sparire,
ricordano ancora e per sempre
quanto erano belle, commoventi.
pietre

Annunci

12 pensieri su “pietre

  1. Loro,le foglie ,non si arrabbiano, semplicemente sotto(stanno) alla legge di natura .Non così noi che restiamo abbarbicati ad un orgoglio atavico fino allo “spintone sismico” che sbigottisce.
    Delle pietre non so ;,so di un sasso un fondo allo stagno

  2. Spianare la strada a mani nude, senza fucili ad AriA. Le foglie non servono, se non sono sulla terra.
    Tanti contenuti in pochi enunciati, l’utilizzo della punteggiatura molto mirata, le minuscole anche dopo il punto, tutti elementi che aggiungono timbro, tempo, storia.
    Grazie per questa tua.

Rispondi a Paolo Ottaviani Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.