dei migliori anni

I nostri professori,
lasciati indietro dalla vita,
sapevano di cartelle di cuoio,
cappotti rivoltati e reazione,
si ostinavano
a spandere seme buono
sulla pubblica strada.

Noi, viandanti mai infiniti,
la cui massima trasgressione
fu sfiorare il seno
a una compagna di fila
in fiore, l’abbiamo pestato,
guardando svagati i passeri
divorare il resto.

Soltanto ora
osserviamo in profondità
il senso d’assenza,
unico dono dei migliori anni.

15 pensieri su “dei migliori anni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.