ascolti amArgine: Il Gabbianone e Bell’addio inediti di Battisti/Panella

Può un capolavoro assoluto della musica italiana rimanere non pubblicato? Ebbene si: “Gabbianone” o “Il Gabbiamone”, che dir si voglia, è un capolavoro di Battisti mai uscito su disco. Fu scartato dall’album Don Giovanni. Bell’addio, invece, molto probabilmente non fu inserito nell’album successivo, L’Apparenza.

Gabbianone (Pasquale Panella – Lucio Battisti)

Scassinarmi da me
per entrarmi di giorno in sogno
e vedere com’è che mi muovo che cuocio un uovo
e svogliare cari orari miei
non toccare lei
Corro solo e oserei defluire a segreti greti
e irretirmi curioso nel buon uso del sosia iosa
e goloso di dolcezza mia
derubarmi
La lacrima sta come arancia nell’aranceto
delle guance sfila si snoda da indossatrice
dentro l’abito da sera della mia cera.
Con marina ironia paturnie notturne e ormeggi
sogno un mio volteggio umano da gabbianone.

*

Bell’Addio (Pasquale Panella – Lucio Battisti)

Tutto è pronto
tutto sta al posto suo.
Tu qui entri e chiedi che giorno è.
Dico il 10 agosto e che ora fai? Le sei.
Siamo sul velluto, su due vassoi
siamo in una botte a orologeria.
Il calore stringe, si fa scorsoio
c’è una luce obliqua che ci rasoia.
Questo se è un addio come dico io.
Guarda , amarsi è niente se poi cos’è
cos’è lasciarsi darsi allo sciupio.
E’ tutto pronto al posto suo.
Piange amaramente allo specchio tuo,
mentre mi smarrisco un poco io,
senza capo e senza scodinzolio mentre mi cucino nel brodo mio.
Alle otto in punto tu prendi e te ne vai.
Ci lasci il cuore, ma te ne vai.
Ma il cuore non è un foulare e ritornerai.
Tutti ai nostri posti che si rifà
siamo al trionfo questo è un bis
la sera è estiva, fresca , è viva in platea.
Non toccare basso un’odissea.
Adesso è un gran lasciarsi, è un bell’addio.
Fa’ tre o quattro numeri d’isteri
da’ la testa al muro, se vuoi,
lunga è la pianura , il corridoio
sfuria la nervosa cavalleria,
sfrena la tua fusa tifoseria.
Apoteosi insonne dell’addio
dagli occhi spampanati, fiore mio,
t’ho stretto il cuore, c’è l’ho io.
Ferito a sangue langue l’albeggio.
Begli occhi spampanati da sciupio
nel gran lasciarsi del più bell’addio
T’ho stretto il cuore c’è l’ho io.
Nel gran lasciarsi del più bell’addio.

Annunci

12 pensieri su “ascolti amArgine: Il Gabbianone e Bell’addio inediti di Battisti/Panella

    • LA PACE [Inedito del 1988]

      Cosa faccio? Io godo.

      Me la godo la pace.

      E questa è una parola che non si può dire con due.

      E me la godo la pace.

      L’indicibile che non è dipingibile né descrivibile.

      Mi godo te che me lo senti dire.

      E illustri astrattamente copertine per questa mia illeggibile macchinazione.

      Fammi gli intrecci,

      non è un’invocazione

      è imperativo!

      Fammi che è vivo,

      e tu nascosto da una pianta t’accosti dannoso.

      Fammi che è notte,

      o la zona più boscosa che riesci all’istante ad allestire.

      Fammi il fruscio con la bocca,

      col punto più strisciante del tuo corpo.

      Fatti allarmante,

      fa tremare come un lampadario minuzioso tutto il circondario da questo verde cupo a qualcosa di nevoso, lontanissimo.

      Smeriglia l’aria

      falla stridente,

      in quel modo che sospendi a fili tesissimi i denti sensibili.

      Fammi dire: “non farlo”, “ma fallo”.

      Fatti luccicante,

      e parlo dell’abile taglio del tuo batter d’occhio su uno specchio d’acciaio.

      E chiedimi cosa faccio.

      Mi godo la pace.

      Te lo ripeto: io godo.

      E tu non puoi farci niente.

      Mi godo la pace seguente,

      ossia te che me lo senti dire.

      E per un momento taci.

      Mi fai sentire lo scollamento delle labbra,

      delle guance dalle gengive,

      come quando si dice: “va”.

      Mi fai sentire la tua acca muta.

      Mi fai sentire che non sai che dire.

      Mi fai godere la pace sovrumana,

      che in una parola non si può dire…

  1. Difficile non pensare che Panella abbia scritto testi per Battisti come puri divertimenti verbali, nonsense dadaisti con l’unico intento di provocare l’establishment e il pubblico, e Battisti abbia accettato la sfida componendo musiche che sembrano spesso degli asettici esercizi di stile senza capo nè coda.
    Le canzoni Battisti-Panella sembrano un impasto eterogeneo e provocatorio.
    Perché volerle ritenere dei capolavori quando forse gli stessi autori hanno intenzionalmente immesso nel circuito musicale-cantautoriale dei gusci vuoti, senza voler dir niente o aver niente da dire?

  2. Vittorio Scordella fabio scordella: (da FB) Michele Neri, autore del libro Lucio Battisti – Discografia mondiale
    Sottotitolo: Tutte le canzoni, le produzioni, le collaborazioni, afferma a pag.534-535, che Il bell’addio è un provino registrato a Roma nel luglio 1985. E’ stato depositato in siae alla fine del 1985 insieme agli altri brani dell’album Don Giovanni (tra l’altro c’erano anche altri titoli, inediti).

  3. In questo momento molto grave della storia del mondo e dell’Italia in particolare, con il risorgere del fascismo e la minaccia al libero pensiero e all’arte in generale, voglio qui rivolgere al popolo italiano e al popolo europeo la mia voce: Viva la linberdade Viva Garibaldi, resisteremo al fascismo ora e per sempre Viva Italia senza manette

  4. Hello I am so glad I found your blog, I really found you by accident, while I was searching
    on Google for something else, Nonetheless I am here now and would just like to
    say many thanks for a tremendous post and a all round thrilling blog (I also love the theme/design),
    I don’t have time to read through it all at the moment but I have book-marked it and also added your RSS
    feeds, so when I have time I will be back to read a lot more, Please do keep up the great job.

Rispondi a almerighi Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.