la dolcezza sa dire

gli anni assorbono, rubano
ogni fluido,
si dirà:
erano talmente concentrati
da farne uscire
un brodo squisito,

certamente a qualcuno
piacerà sorridere

nudo fino alle ossa,
alzato da un bacio
ogni giorno infetto
mandato dal calendario,
giorni senza Ave Maria;
riposta dentro gli occhi
la dolcezza sa dire
nessuno può ascoltare

ma i legni
nascondono musica,
il vento sarà buona granata
a snidare ogni tarlo
sotto tappeti da preghiera,
anch’essi pronti
a prendere il volo,
ovunque siano destinazione
e partenza

Annunci

4 pensieri su “la dolcezza sa dire

  1. Notevole la commistione di elementi reali con rimandi, ricordi, echi di situazioni fuori da esso; metafore nelle metafore generate dall’osservazione e dall’ardito e bellissimo accostamento del vivere qui ed oggi e il ritrovarsi altrove e oltre il tempo. Bella, bella, bella, carissimo Flavio. (finalmente giungo in questi luoghi, quelli della poesia, a me cari, dopo un primo giorno di scuola e di corse….grazie per quest’altro tuo dono, che colora di gioia la mia giornata).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.