ascolti amArgine: Marquee Moon – Television (1977)

Quando Marquee Moon uscì la stampa parlò unanimemente di capolavoro e tuttora l’album viene considerato come uno dei lavori fondamentali del rock anni 70.
Sono d’accordo, dissento solo su un punto, è un capolavoro assoluto e non solo di quel decennio.

Mi ricordo
come le tenebre sono raddoppiate.
Ricordo
un fulmine che si colpì da solo.
Stavo ascoltando,
ascoltando la pioggia.
Stavo sentendo,
sentendo qualcos’altro.

La vita nello sciame arricciato nella notte,
il bacio della morte, l’abbraccio della vita.
Sono in piedi sotto al tendone della luna.
Aspetto,
esito…
Non sto aspettando.

Ho parlato con un uomo
giù ai binari.
Gli ho chiesto
come mai non si arrabbiasse.
Lui mi ha detto “Guarda qui figliolo, non essere così felice.
E per l’amore del cielo, non essere così triste.”

Una Cadillac
è spuntata dal cimitero,
è spuntata da me.
Tutto quello che (loro) hanno detto, entra in essa.
Poi la Cadillac è tornata nel cimitero.
E io,
sono uscito di nuovo.

TESTO ORIGINALE (Tom Verlaine)

I remember how the darkness doubled
I recall, lightning struck itself
I was listening, listening to the rain
I was hearing, hearing something else

Life in the hive puckered up my night
The kiss of death, the embrace of life
There I stand ‘neath the Marquee Moon
Just waiting

I spoke to a man down at the tracks
And I asked him how he don’t go mad
He said “Look here junior, don’t you be so happy
And for Heaven’s sake, don’t you be so sad”

Life in the hive puckered up my night
The kiss of death, the embrace of life
There I stand ‘neath the Marquee Moon
Hesitating

Well a Cadillac, it pulled out of the graveyard
Pulled up to me, all they said, “Get in”
Then the Cadillac, it puttered back into the graveyard
Me, I got out again

Life in the hive puckered up my night
The kiss of death, the embrace of life
There I stand ‘neath the Marquee Moon
I ain’t waiting

I remember how the darkness doubled
I recall, lightning struck itself
I was listening, listening to the rain
I was hearing, hearing something else

COURTESY OF MATTEO

25 pensieri su “ascolti amArgine: Marquee Moon – Television (1977)

  1. Tom Verlaine era l’ispirazione di Thurston Moore dei Sonic Youth.
    C’e’ una poesia di Thurston che parla di Tom e di un treno e del suo inseparabile walkman. Ora non ricordo come si chiami esattamente

  2. Thurston rosicava perchè a lui piaceva Patti ma Patti stava con Tom.
    Ha sempre rosicato però alla fine Thurston era un genio e Patti molto bruttina.
    Ora Thurston è un fico mentre Tom è orribile.
    Mi successe una cosa simile al liceo.
    Ero innamorato di una più grande e bruttina di me di nome Alice.
    Lei era molto wild, occhi grandissimi solo molto tossica.
    Aveva fascino però e veniva a scuola con la moto.
    Nonostante io e lei stavamo in sintonia lei si mise con il mio amico bassista…
    Cose che capitano.
    :))

Rispondi a Matteo Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.