Una brezza

Sposta una parola, mettine un’altra.
Asciuga, finché tutto fila adorabile
come un bimbo quando non piange.

Intanto qualcuno sotto chiacchiera,
protesta,
la sequenza si vena di ottimo pessimismo
fa breccia, qualcuno dirà
vorrei averla scritta io

la porta finestra vibra, è una brezza,
il gatto vorrebbe entrare;
qualcuno sotto continua a parlottare
in massima libertà
non lascia dormire,
sia maledetto per l’eternità!

Le parole girano, la mano fa male,
tutti giri soddisfacenti:
e la rabbia è sopita.

Meglio dell’amore, uno sciacquio
rimette tutto in ordine:
chiudo, vado a dormire.

4 pensieri su “Una brezza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.