Si formò una colonna d’autobus.

Si formò una colonna d’autobus
da far paura ai lupi di Jack London.
Nessuno scese a parte la pandemia,
distrazione che rimbalza tutto.
Narciso in testa a farle strada.

Ricordo nell’ingorgo la partita
inchiodata ancora sullo Zero a Zero
al Ventesimo minuto
del Secolo Ventesimo, i giocatori
pronti a rialzarsi dopo brutti falli.

Chiunque fossero
non fecero manfrine. Venne
il giorno di Capodanno, nel silenzio
del primo mattino coi monologhi
di uccelli marini immemori del tempo.

Cristo, dacci oggi il nostro pane.

Rimatori e cicloturisti combinarono.
L’itinerario comune si concluse a tavola.
L’allegria fermò frotte di curiosi.
Tutti disposti a invaghirsi di qualcosa.
Si formò una colonna d’autobus.

3 pensieri su “Si formò una colonna d’autobus.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.