panoramica dentale della Bestia

tempo di sasso e sapore acqueo,
miliardi di margherite immolate
a passeggiatori silenziosi,
tutto è fuori luogo:
niente città, ma non è ancora foresta
ombre lunghe di un male necessario

questurini di legno
ovunque si trovino, sono banchine,
coi loro tarli e l’uniforme,
tratti antropologici
di tanto errore e scriverne,
appartarsi col proprio biasimo

durante un’improvvisa burrasca,
magari è solamente
un condizionatore disperato
tutto intento a piangere,
spesso trova rifugio
nella panoramica dentale della Bestia

si scompone molto più
chi resta seduto sui marciapiedi
ad aspettare che passi:
non l’indurre in tentazione
sia un eterno riposo, basta

Annunci

9 pensieri su “panoramica dentale della Bestia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.