Il poeta, l’assassino, sua Santità

Il sistema poetico letterario italiano è fatto come gli strati geologici, dal basso si lecca verso l’alto sperando nel classico ascensore sociale.
Conoscevo il fenomeno dei leccaculo, poi mi sono imparato anche quello degli scherani.

Se proprio ci tieni a farne parte devi possedere un’adeguata dose di anticorpi. Specie quando appaiono i cosidetti “fenomeni”. Fidati nella misura in cui riconosci il talento del tuo interlocutore, bellissimi incontri sono ancora possibili, incontri con persone ma non tra poeti. Sii coerente e non scendere a compromessi. Non esitare a cambiar strada non appena ti accorgi che le cose cambiano.

Stattene a margine, occasionalmente una qualche auto ti sfiorerà, ma non fa male.

Annunci

5 pensieri su “Il poeta, l’assassino, sua Santità

  1. Ciao Flavio
    chi può decretare di essere poeta? Forse dispensatori di parole, questo sì (riderai ….mi viene in mente il liquido del lava mani🤣🤣🤣) almeno per quanto riguarda me.. ma io non faccio testo. Giusto, a margine si può osservare meglio!
    Un abbraccio e buona giornata.
    Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.