innamorati senza rotazione

Un vecchio ponte porta al mercato
terrazzo per una sigaretta, nessuno vede
e chi non vede annuisce.
Sono strati e detriti ad alzare il passo
storie mai finite
innamorati senza rotazione.
Persiste sul vetro la rapsodia dell’ape,
questa estate non è granché
il rischio è rimanere asciutti,
tutti sanno e corrono dietro
al primo tintinnio di tasche.
Deluderò gli esteti e i coerenti,
avete mai sfondato una porta
per sapere cosa nasconde la dura madre?
Chiarirei così la situazione delle rughe
di pantaloni in ordine
sul grembo brinato, la sciarpa
fatta in casa, fuori aspettano.
La posa insiste, l’aria è invitante.
Oscilla il ponte del mercato
sopra merceria, limoni e uova,
la crisi è un mondo di macerie,
la felicità dipende dalla luce.
Qualcuno riesce a ridere di gioia
aprendo i palmi sotto la fontana.
in una piazza poco distante dal dolore

(brano scartato da “Procellaria”)

5 pensieri su “innamorati senza rotazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.