Il Lunedì di Pentecoste


Sempre sia benedetta la soglia dell’attenzione, l’unica da non scavalcare con una sposa in braccio, specie quando si abbassa. Sappiamo tutti bene che giorno era ieri, per opera dello Spirito Santo è stata Pentecoste: e qui si ricordano anche i giorni della Scampata Peste.
Fu allora che si cominciò a ringraziare e poi a ricordare, per grazia ricevuta, quel miracolo. Poi col tempo iniziò un breve mercato di bestie e strette di mano, poi di vino generoso o cattivo e alimenti bisunti.
Infine ogni alibi per mangiare, bere, fare casino, cessò: rimasero le processioni e la Chiesa aperta anche di sera.
Steve mi veniva a prendere da bambino, e mi portava alle giostre: e un bel giorno mi regalò anche un fucile.
Ricordi che mi indorano ancora il cuore, anche oggi, tempo di idiozie, danaro sempre in testa e mai in tasca, verità strisciate senza che la banca risponda.

Annunci

3 thoughts on “Il Lunedì di Pentecoste

  1. la lingua Una sarebbe la cura del ricordo, l’attenzione, il futuro e quella sposa
    la più dolce apocalisse a saltare sulla soglia, fra le braccia,
    come Simone quando prende in braccio IL bimbo rimuovendo il velo che impediva di vedere, rivelando le genti, ciò che è…
    Così immagino l’apocalisse…una pasqua delle rose, la pentecoste di una sola lingua che ricorda..
    Che bella Poesia Flavio…che bella poesia

  2. Il tempo dei ricordi, ognuno ha i suoi, e di Pentecoste io ricordo la mia cresima c’era ai tempi il vescovo Montini a darmi l’unzione, poi divenne Papà Paolo Sesto. Chissà se i nostri giovani si ricorderanno della loro Pentecoste?
    Ottima poesia Grazie!
    Un abbraccio
    Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.