quaranta litri di pazienza

avevamo quaranta litri di pazienza
da spandere, impunibili, sui prati

dell’ambiente poco ci importava,
giocassero pure i bambini,
cogliessero fiori gli amanti,
crepassero i vecchi
dalle pupille orbe e disilluse

cosa importa al mondo
quando ingurgitano plastica per acqua
o se qualcun altro muore di fame:
impossibile qui, nel marchettaio di tutti,
colpa sua!

non si è ricordato di mangiare
è fuggito,
per arrivare salvo al suo appuntamento
col paese delle meraviglie.

Dispersa la pazienza, aggiungemmo vetriolo
le donne si spogliarono
senza esitare,
fino all’ultimo pelo

Annunci

5 pensieri su “quaranta litri di pazienza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.