la luna

questa mattina di minacciata pioggia
se mai si affacciasse la luna
non lascerebbe intravedere il seno
ma il mare dentro

facciamo della fame cecità
poi, su tutto, una nuova splendida luna
invisibile: nessun morto la vedrà

chissà dove sono rimaste la felicità,
quel bel libro di poesie sulla topa,
la luna nuova

stamani mi ha urtato un vitigno,
indifeso davanti al mio stupore,
ubriaco del vino che dovrà dare.
Chi va via si perde per strada.

Cristo Santo
la mia terra non è più rossa!
Le rimane un po’di giallo tra i codoli
sulle carraie piene di foglie secche.

E quando cambia luna
non ricorda come

***

Annunci

3 pensieri su “la luna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.