e la bambina attonita

una madre ha partorito un’estranea
nella notte di Santa Coletta,
quando gli aerei arrivano
e senza presentarsi scaricano
tragedie addosso a tutti i convenuti
per tornare nel nulla sicuro
che li ha generati,
gli aerei partoriscono
ma non depongono uova,
e la bambina attonita
pensa si tratti di un sogno
i cui mostri nessun gattino saprebbe
fermare, allora alza una manina
per metterla sugli occhi
alla sua bambola che non sa,
almeno lei non veda

Annunci

7 pensieri su “e la bambina attonita

  1. se solo fossimo capaci di non tradire il bambino di cui siamo ancora parte, saremmo sicuramente umani, molto più umani. Flavio, i tuoi versi, la tua umanità, la tua sensibile attenzione ai piccoli, sono elementi che dicono che non tutto, di questo genere di cui indegnamente facciamo parte, è perduto. grazie.

  2. Quante volte ancora dobbiamo vedere queste oscenità, per quanto ancora l’uomo sarà macchiato da tutto questo egoismo?
    I bambini sono lo specchio dell’anima innocente. Ho visto questa foto e mi sono sentita in colpa.
    Grazie Flavio
    Un abbraccio
    Chiara

Rispondi a almerighi Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.