letture amArgine: Idea Vilarino, una poesia

poteva essere, invece non è andata così: molta vita è fatta anche di nomi dimenticati. La vita sarebbe stata diversa senza quei nomi. I figli avrebbero avuto altri nomi, altri caratteri, anche in viso. Non sarebbe stata la stessa cosa (Flavio Almerighi)


YA NO
(da Poemas de amor / Poesie d’amore, 1957-1965)

Ya no será
ya no
no viviremos juntos
no criaré a tu hijo
no coseré tu ropa
no te tendré de noche
no te besaré al irme.
Nunca sabrás quién fui
por qué me amaron otros.
No llegaré a saber
por qué ni cómo nunca
ni si era verdad
lo que dijiste que era
ni quién fuiste
ni qué fui para ti
ni cómo hubiera sido
vivir juntos
querernos
esperarnos
estar.
Ya no soy más que yo
para siempre y tú ya
no serás para mí
más que tú. Ya no estás
en un día futuro
no sabré dónde vives
con quién
ni si te acuerdas.
No me abrazarás nunca
como esa noche
nunca.
No volveré a tocarte.
No te veré morir.
*
NON PIÙ

Non sarà più
non più
non vivremo insieme
non crescerò tuo figlio
non cucirò i tuoi panni
non ti avrò la notte
non ti saluterò col bacio.
Mai saprai chi sono stata
perché altri mi amarono.
Non riuscirò a sapere
perché né come mai
né se era vero
quel che hai detto che era
né chi sei stato
né cosa sono stata per te
né come sarebbe stato
vivere insieme
amarci
aspettarci
stare.
Ormai non sono altro che io
per sempre e tu ormai
non sarai per me
altro che te. Non sei più
in un giorno futuro
non saprò dove abiti
né con chi
né se ricordi.
Non mi abbraccerai più
come quella notte
mai.
Non ti toccherò più.
Non ti vedrò morire.

notizia:
https://es.wikipedia.org/wiki/Idea_Vilari%C3%B1o

Annunci

8 pensieri su “letture amArgine: Idea Vilarino, una poesia

  1. il testo è decisamente straziante, ma a posteriori ripensare a quello che sarebbe potuto essere e non è stato è autolesionismo allo stato puro. E non fa bene soprattutto al futuro, perché lo offusca. Piuttosto bisogna partire o ripartire dal fatto che nulla si distrugge, nemmeno l’amore, ma tutto si trasforma e bisogna scoprirsi impegnati a non perdere più nemmeno un attimo di quel che si vive, perché nulla accade due volte…poi, magari, si può anche scoprire che quel che si trova dopo è magari meglio di quel che credevamo buono prima.

  2. Mariangela Ruggiu (da FB) è bellissima… siamo condannati ad una sola vita, e cerchiamo di rassegnarci… dai tempi della tragedia greca ci insegnano che ogni scelta comporta una rinuncia, e questa poesia sottolinea ciò che non è… ma se ci fosse un modo per essere la scelta e la non scelta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.