baci con la lingua

non che l’abitudine di osservare stelle
sia concreta o baci con la lingua
ma l’aureola del dito è necessaria
a designare santità

cadono sventate foglie dal futuro
dopo l’incubo di agosto, orrore, siccità,
mentre i piccioli già vissuti, a gennaio
ancora tutti li vedono virili.

Le rose femmine cacciano profumi,
i loro annunci inopportuni
a parlare amabili del tempo a un calicante
sempre in cerca di facili emozioni.

E’ tutto un ozio la cantera occidentale,
i pochi buttafuori stanno dentro
coi telefoni all’occhiello, evitando
entrate e l’esotismo di nuove malattie.

Ascende nuova sacralità da mura vecchie
sbriccolate, sgraziate e ricresciute
diventano fenomeno di massa,
tu ora sì, sarai una vera prora.

*

10 pensieri su “baci con la lingua

  1. commenti FB

    Rosetta Rivola Non ci ho capito nulla?

    Emilia Barbato Bellissima Flavio

    Gabriella Kuferzin Non ha senso

    Fabrizia Borzatti Secondo te riuscirò a capire cosa volevi dire? Dovresti fare un allegato con le istruzioni per gli “ignoranti” come me!

    Flavio Almerighi e se l’avessi titolata “baci con la lingua italiana”? seguirà manuale di istruzioni

Rispondi a chiaramarinoni Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.