baci con la lingua

non che l’abitudine di osservare stelle
sia concreta o baci con la lingua
ma l’aureola del dito è necessaria
a designare santità

cadono sventate foglie dal futuro
dopo l’incubo di agosto, orrore, siccità,
mentre i piccioli già vissuti, a gennaio
ancora tutti li vedono virili.

Le rose femmine cacciano profumi,
i loro annunci inopportuni
a parlare amabili del tempo a un calicante
sempre in cerca di facili emozioni.

E’ tutto un ozio la cantera occidentale,
i pochi buttafuori stanno dentro
coi telefoni all’occhiello, evitando
entrate e l’esotismo di nuove malattie.

Ascende nuova sacralità da mura vecchie
sbriccolate, sgraziate e ricresciute
diventano fenomeno di massa,
tu ora sì, sarai una vera prora.

*

Annunci

10 pensieri su “baci con la lingua

  1. commenti FB

    Rosetta Rivola Non ci ho capito nulla?

    Emilia Barbato Bellissima Flavio

    Gabriella Kuferzin Non ha senso

    Fabrizia Borzatti Secondo te riuscirò a capire cosa volevi dire? Dovresti fare un allegato con le istruzioni per gli “ignoranti” come me!

    Flavio Almerighi e se l’avessi titolata “baci con la lingua italiana”? seguirà manuale di istruzioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.