Cozzolino Benedetto (1914 – 1989)

Cozzolino Benedetto faceva il muratore
in gessato grigio e un foularino alla Battisti,
tanto bastava per i colpi d’aria
inservibile contro una lupara bianca,
dolce con la zazzera da drudo.

A sera, bello in faccia
e con le mani rotte, volava risoluto
sul ventre della fidanzata
un po’ aspro, dolcemente più boscoso a sud.

Lei, un poco rigida, si chiedeva
di chi fosse il sangue
poi, fingendo di godere, colpiva Benedetto
di nomignoli preziosi.

Infine si rendeva conto, tutto il sangue era suo.

Annunci

5 pensieri su “Cozzolino Benedetto (1914 – 1989)

  1. da _Marina_Pacifici » (descrivendo.com) 30 settembre 2017, 17:45

    Un realismo così lucido e nitido che mi ha riportato alla memoria, nello stile autentico e graffiante,
    le pagine de “La paga del sabato” di Fenoglio.
    I miei complimenti al nostro grande Flavio.

Rispondi a almerighi Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.