un po’ di marzo

sul greto degli amori tant’acqua
un po’ di marzo, nessuna notizia

è fare l’acrobata
pochi metri da terra,
un abisso

parola semplice amore
più complicato il matrimonio con la vita,
tanto da chiedere
quanti anni buoni rimangano
e quanti siano stati.

Nessun calendario oltre il presente
preso dal ghigno dell’acqua,
così limpido
da stupire anche i pesci.

Diari scritti su foglie secche
riportano crolli e taglia erbe,
ma lascia sempre stupiti
quel profumo d’amore.

5 pensieri su “un po’ di marzo

  1. “parola semplice amore”
    eppure siamo capaci di ingarbugliarla in maniera sublime…

    “[…] nessuna notizia

    è fare l’acrobata
    pochi metri da terra,
    un abisso”

    Ormai essere innamorati, sospesi nelle acrobazie che portano più su di qualsiasi altra cosa, non suscita più interesse; ci stanno disabituando alla parte migliore.

    “Nessun calendario è oltre il presente”
    dovrebbe proprio essere così per non sfociare in abitudine e lavoro 😉

    Molti spunti tra versi che illuminano il risveglio. Grazie 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.